Il consumo di caffè aumenta il rischio di infarto
Salute

Il consumo di caffè aumenta il rischio di infarto

Svegliatevi e sentite l'odore del caffè! E se sei davvero percettivo, potresti anche sentire il rischio di infarto. Il dott. Lucio Mos, cardiologo dell'Ospedale San Daniele del Friuli di Udine, ha presentato uno studio di ricerca al Congresso della Società Europea di Cardiologi (ESC). Lo studio afferma che il consumo di caffè negli adulti più giovani con ipertensione lieve ha un effetto negativo sulla salute cardiovascolare - in particolare, aumenta il rischio di sviluppare condizioni che portano ad attacchi cardiaci.

Secondo il dott. Mos, la comunità medica non è completamente chiaro sugli effetti del bere caffè sulla salute del cuore a lungo termine per i pazienti con ipertensione lieve. Hanno deciso di studiare gli effetti del caffè sul cuore, ipertensione e metabolismo del glucosio.

Per lo studio, il team ha effettuato un'analisi di 12 anni di 1201 partecipanti di età compresa tra 18 e 45 anni. Tutti i partecipanti presentavano lieve ipertensione (pressione arteriosa sistolica compresa tra 140 e 159 mmHg e / o pressione diastolica compresa tra 90 e 99 mm Hg). Tra i partecipanti, 26,3% non bevevano affatto caffè, 62,7% erano utenti moderati di caffè (1-3 tazze di caffè al giorno) e 10% erano forti bevitori di caffè (più di 4 tazze di caffè al giorno).

Poiché i pazienti ipertesi spesso sviluppano il diabete di tipo 2 in una fase successiva, lo studio ha anche esaminato l'effetto a lungo termine del consumo di caffè sul rischio di sviluppare prediabete. I ricercatori hanno riscontrato un aumento del 100% del rischio di prediabete nei forti bevitori di caffè.

I ricercatori hanno anche scoperto che i bevitori moderati o assenti non avevano bisogno di cure per l'ipertensione tanto quanto i forti bevitori di caffè. anche recitare una parte; il rischio varia tra metabolizzatori lenti della caffeina e metabolizzatori veloci della caffeina. I metabolizzatori lenti della caffeina hanno un maggiore contatto con gli effetti dannosi della caffeina sul metabolismo del glucosio. Il rischio è ancora maggiore se sono sovrappeso o obesi.

Nel corso dello studio di 12 anni, i ricercatori hanno osservato che il rischio di infarto si è quadruplicato nei forti bevitori di caffè e triplicato nei bevitori moderati di caffè. I ricercatori hanno ipotizzato che l'effetto del caffè sugli eventi cardiovascolari possa essere interceduto dalla sua influenza duratura sulla pressione sanguigna e sul metabolismo del glucosio.

Sulla base di tutti i vari parametri e risultati, il team ha concluso che l'uso del caffè è linearmente associato ad un aumentato rischio cardiovascolare eventi nei giovani adulti con lieve ipertensione. Questi pazienti devono essere consapevoli del fatto che bere caffè può aumentare il rischio di sviluppare ipertensione e diabete più gravi in ​​età avanzata e ridurre al minimo il loro consumo.

Fonti:

//www.alphagalileo. org
//www.medicalnewstoday.com/articles

Cosa c'è da sapere sugli antiossidanti
Cause, sintomi e trattamento

Lascia Il Tuo Commento