Cambiare gli estrogeni nell'approssimarsi alla menopausa aumenta la sensibilità allo stress e alla depressione
Salute

Cambiare gli estrogeni nell'approssimarsi alla menopausa aumenta la sensibilità allo stress e alla depressione

Durante la transizione alla menopausa, i ricercatori hanno scoperto che i cambiamenti negli estrogeni contribuiscono alle donne che manifestano una maggiore sensibilità allo stress e alla depressione. Questo può contribuire a sentimenti negativi durante questo periodo. Una forma di estrogeno, noto come estradiolo, fluttua comunemente durante la menopausa, che può portare ad una maggiore sensibilità allo stress e alla depressione.

È noto che le donne sperimentano depressione a tassi più alti rispetto agli uomini. Alcune ricerche suggeriscono che le donne sono più inclini alla depressione a causa di eventi riproduttivi, come la depressione perinatale e il disordine disforico premestruale, che causano cambiamenti significativi negli ormoni. Anche la menopausa può aumentare il rischio di depressione a causa di significativi cambiamenti ormonali. Si stima che il 26-33% delle donne in menopausa soffra di depressione.

I ricercatori hanno utilizzato uno studio randomizzato di 12 mesi controllato verso placebo per valutare l'umore e i benefici cardiovascolari dell'estradiolo nelle donne in perimenopausa. Nel gruppo placebo, le fluttuazioni di estradiolo sono state collegate a un più alto sviluppo di sintomi depressivi nonché rabbia / irritabilità e sentimenti di rifiuto.

È importante notare che i cambiamenti nell'estradiolo non sono gli stessi in tutte le donne. Nelle donne che non hanno avuto un grave evento stressante, non si sono verificati sintomi depressivi. Grave stress della vita è stato categorizzato sperimentando divorzio o separazione, grave malattia di un parente stretto o amico, importanti problemi finanziari attuali, abuso fisico o sessuale o aggressione, arresto significativo di sé o della persona amata.

JoAnn Pinkerton, MD, da The La North American Menopause Society ha affermato: "Questi risultati forniscono una visione straordinaria per i professionisti. I medici devono capire l'impatto delle fluttuazioni ormonali perimenopausali e il grado di eventi stressanti che una donna sta vivendo per determinare le migliori opzioni di trattamento quando una donna di mezza età si lamenta di depressione o irritabilità esagerata. Questo studio fornisce una base per studi futuri per valutare il valore degli interventi psicosociali, come le terapie cognitive, per ridurre l'effetto dei principali eventi della vita, così come l'uso della terapia estrogenica durante i periodi di stress menopausale e perimenopausale. "

Fonte:
//www.eurekalert.org/pub_releases/2015-11/tnam

1 Su 6 Gli americani non vogliono vivere oltre 80
Differenze di BPCO: Enfisema vs. bronchite cronica

Lascia Il Tuo Commento