I funghi possono prevenire l'Alzheimer?
Organi

I funghi possono prevenire l'Alzheimer?

Nuova ricerca pubblicata su il Journal of Medicinal Food ha dimostrato che le componenti bioattive di alcuni funghi commestibili e medicinali possono essere di aiuto nella prevenzione e nel ritardo della demenza. Ricercatori dell'Università di Malaya hanno suggerito che l'attività dei composti bioattivi in ​​alcuni funghi può aiutare la crescita dei nervi all'interno del cervello, e persino aiutare a proteggerlo da stimoli neurotossici come l'infiammazione. L'infiammazione è nota per contribuire allo sviluppo della demenza e dell'Alzheimer, quindi il potenziale per i funghi che aiutano a ridurre l'infiammazione nel cervello potrebbe significare che gli scienziati si stanno avvicinando alla prevenzione e al ritardo di questi problemi cognitivi.

Mentre è già ampia informazioni su come certi cibi possono influenzare le malattie che colpiscono altri sistemi del corpo, come le malattie cardiovascolari e il diabete, non c'è stata molta ricerca su come la dieta di una persona possa influenzare e persino prevenire malattie neurodegenerative. Il caporedattore del Journal of Medicinal Food , il Dr. Sampath Parthasarathy, ha commentato il potenziale per ulteriori ricerche in questo settore, affermando che "Lo studio attuale potrebbe stimolare l'identificazione di più alimenti che sono neuroprotettivi. "
Questo studio rivela una qualità dei funghi che protegge naturalmente il cervello dalle malattie neurodegenerative e incoraggia la crescita dei nervi, aprendo la porta a ulteriori ricerche su come determinati cibi possono influenzare positivamente il rischio di sviluppare Alzheimer o un altro tipo di demenza. Fornisce inoltre agli scienziati l'opportunità di esaminare ulteriormente questi composti bioattivi presenti all'interno dei funghi e di utilizzare questi elementi nello sviluppo di nuovi trattamenti per i sintomi della degenerazione cognitiva che si verificano con l'età.

Le fluttuazioni estrogeniche correlate alla menopausa aumentano i livelli di stress, la depressione postmenopausale aumenta il diabete e il rischio di malattie cardiache
Gli adolescenti Goth possono essere più vulnerabili alla depressione

Lascia Il Tuo Commento