Può un farmaco illegale aiutare il fegato?
Salute

Può un farmaco illegale aiutare il fegato?

I casi di malattia del fegato grasso sono in aumento mentre i girovita delle persone continuano a crescere. Poiché il grasso permea il fegato, l'organo non è in grado di funzionare correttamente. Nel corso del tempo, la malattia del fegato grasso può peggiorare nella fibrosi o, in ultima analisi, nel fegato o cirrosi.

La steatosi epatica non alcolica (NAFLD) colpisce quasi uno su tre americani. La NAFLD può essere causata da alti livelli di zucchero ( iperglicemia), alti livelli di grassi ( trigliceridi ) in particolare nel sangue, nell'obesità o nel diabete.

Tuttavia, il tasso di steatosi epatica non alcolica sembra essere inferiore tra i consumatori di cannabis.

L'uso di cannabis può ridurre il rischio di steatosi epatica non alcolica

I ricercatori della University of Massachusetts Medical School sono i primi a esaminare il legame tra l'uso di cannabis e le percentuali di NAFLD.

I ricercatori hanno esaminato cartelle cliniche di 5.8 milioni di pazienti da 3.000 ospedali. Il loro scopo era determinare se il consumo di cannabis influisse sul rischio di sviluppare una NAFLD.

I ricercatori hanno trovato una correlazione tra l'uso di cannabis e un minor rischio per l'epatopatia. Il legame era più forte tra gli utenti pesanti.

I ricercatori spiegarono, "[Lo studio] rivelò che i consumatori di cannabis mostravano una prevalenza NAFLD significativamente più bassa rispetto ai non utilizzatori."

La riduzione osservata tra gli utenti di cannabis si ruppe in questo modo: gli utenti occasionali avevano un rischio inferiore del 15% e gli utenti regolari avevano un rischio inferiore del 52% di sviluppare NAFLD, rispetto a quelli che non usavano l'erba controversa.

Lo studio aveva alcune limitazioni. Ad esempio, le persone non sono sempre apertamente inclini a discutere del loro uso di cannabis con i professionisti del settore medico. Inoltre, non sono state raccolte informazioni specifiche sul tipo di marijuana utilizzata o sulla sua concentrazione o modalità di consegna.

Indipendentemente da ciò, i ricercatori desiderano continuare ulteriori ricerche a livello molecolare per determinare che cos'è la cannabis che riduce il rischio di fegato grasso non alcolico.

Trattamento per NAFLD

Il peso perdente è un metodo di trattamento corrente per la steatosi epatica non alcolica, con una raccomandazione di riduzione del peso di almeno il 10%. Anche i malati della NAFLD devono essere vaccinati per l'epatite, poiché il loro rischio di svilupparlo è più alto. Se la NAFLD è progredita verso la fibrosi, la cirrosi o il cancro del fegato, è probabile che sia richiesto un trapianto di fegato.

Alcuni studi hanno suggerito che consumare caffè aiuta a sostenere un fegato sano, in quanto potrebbe rallentare il danno. Non esiste attualmente un farmaco approvato dalla FDA per la malattia del fegato grasso non alcolica, ma ci sono alcuni farmaci in fase di test.

Perché la mamma sa davvero meglio...
Diete a basso contenuto di grassi non più efficaci di altre diete: Studio

Lascia Il Tuo Commento