Esercizio di allenamento cerebrale vitale per migliorare la potenza cerebrale
Organi

Esercizio di allenamento cerebrale vitale per migliorare la potenza cerebrale

Vorremmo tutti aumentare la nostra potere del cervello, ma molti esercizi di allenamento del cervello disponibili oggi non sono davvero utili. Tuttavia, una nuova ricerca alla Johns Hopkins University suggerisce che mentre l'allenamento del cervello non necessariamente ti rende più intelligente, è possibile allenare il cervello con allenamenti mirati.

Mentre l'intelligenza complessiva non può essere migliorata, i ricercatori sostengono che i miglioramenti nelle abilità delle persone Bisogna eccellere a scuola e il lavoro migliorerà.

"Le persone dicono che l'allenamento cognitivo funziona o non funziona." Abbiamo dimostrato che è importante il tipo di allenamento che stai facendo. Questo compito sembra mostrare i risultati più coerenti e il maggiore impatto sulle prestazioni e dovrebbe essere quello su cui ci concentriamo se siamo interessati a migliorare la cognizione attraverso la formazione ", ha detto l'autrice principale Kara J. Blacker, ex post-dottorato di ricerca di Johns Hopkins in psicologia e scienze del cervello. > Non tutti gli esercizi di allenamento del cervello sono stati fatti uguali

Molti scienziati hanno tentato di utilizzare esercizi di allenamento del cervello per migliorare le prestazioni cognitive con risultati misti. Questo nuovo team sospetta che l'allenamento cerebrale non sia necessariamente imperfetto, ma il tipo di esercizi eseguiti non è ottimale.

Per indagare su questa affermazione, i ricercatori hanno confrontato direttamente i principali tipi di esercizi e l'attività del cervello delle persone misurate prima e dopo.

Tre gruppi di partecipanti, tutti giovani adulti, hanno preso parte a una batteria di test cognitivi per determinare la memoria di lavoro di base, l'attenzione e l'intelligenza. Ogni persona ha anche subito un elettroencefalogramma (EEG) per misurare l'attività cerebrale.

Tutti sono stati quindi rimandati a casa per esercitarsi in attività informatiche per 30 minuti al giorno per cinque giorni. Un gruppo ha utilizzato un importante esercizio cerebrale, il secondo gruppo ne ha utilizzato un altro e l'ultimo gruppo ha praticato un'attività di controllo. I programmi di allenamento del cervello usati non erano prodotti disponibili in commercio, ma piuttosto strumenti che gli scienziati si affidano per testare la memoria di lavoro del cervello.

Una volta completato il periodo di prova iniziale, i partecipanti tornarono al laboratorio per vedere se qualcosa sul loro cervello o cognitivo l'abilità era cambiata.

Risultati degni di nota trovati per un particolare tipo di esercizio cerebrale

I ricercatori hanno scoperto che il primo gruppo che praticava quello che è noto come esercizio "a doppia n schiena" mostrava un miglioramento del 30% nella memoria di lavoro. Questo è stato visto per essere quasi il doppio dei guadagni del secondo gruppo che ha eseguito un compito noto come "estensione complessa". Il primo gruppo ha anche mostrato cambiamenti significativi nell'attività cerebrale nella corteccia prefrontale, una regione critica responsabile dell'apprendimento superiore.

Il "doppio n-back" è un test di sequenza di memoria che chiede alle persone di ricordare una sequenza di stimoli visivi e uditivi costantemente aggiornata.I partecipanti hanno visto i quadrati lampeggianti su una griglia mentre sentivano le lettere.Avevano il compito di ricordare se i quadrati vedono e il le lettere che sentivano erano uguali a quelle del round precedente.Questo compito è diventato progressivamente più difficile man mano che procedeva. I ricercatori hanno menzionato che questo gioco era simile al gioco Simon, ma invece di ricordare suoni e colori, i soggetti dovevano ricordare la sequenza corrente e quello precedente.

L'esercizio "span complesso" implicava solo il ricordo degli oggetti in una sequenza, ma c'è una distrazione tra gli elementi. gli oggetti nella mente delle persone non facevano parte di questo test.

"I risultati suggeriscono che questo particolare compito sta cambiando qualcosa nel cervello. C'è qualcosa nel sequenziamento e nell'aggiornamento che attinge realmente alle cose che solo la corteccia prefrontale può fare, i compiti di risoluzione dei problemi del mondo reale ", dice la co-autrice Susan Courtney, neuroscienziata di Johns Hopkins e professore di psicologia e cervello scienze.

La memoria di lavoro è ciò su cui le persone fanno affidamento per conservare temporaneamente i dettagli, come ricordare numeri di telefono o indicazioni stradali, che è un'abilità vitale da avere a scuola e al lavoro.I ricercatori ritengono che interventi mirati e addestramento intensivo rafforzino la cognizione e il cervello e l'uso di provati esercizi cerebrali è fondamentale.

[Adstoappear]

Variabilità del colesterolo LDL associata a declino della performance cognitiva negli anziani: Studio
Tratti massicci: segni, trattamento e suggerimenti per il recupero

Lascia Il Tuo Commento