Salute del cervello legata ai ritmi delle onde cerebrali
Salute

Salute del cervello legata ai ritmi delle onde cerebrali

L'Università di Berkeley ha pubblicato uno studio che potrebbe aiutare le persone affette da disturbi cerebrali a trovare un trattamento migliore.

La quantità di neuroni che sparano nel cervello può essere veloce e furiosa. I ricercatori hanno confrontato i ritmi del cervello sano con il jazz; il cervello improvviserà e la sezione ritmica rimarrà ferma. Ma i ricercatori hanno notato che quando le persone lavorano su compiti complessi, alcuni di quelli che sparano neuroni si armonizzeranno l'un l'altro per una frazione di secondo.

L'autore principale dello studio, Bradley Voytek, ha detto che questi risultati sono importanti perché ci aiutano a capire malattie come il Parkinson, la schizofrenia e autismo, che presenta problemi con i ritmi del cervello. Nei loro casi, i neuroni potrebbero sintonizzarsi sul ritmo sbagliato o non suonare al tempo corretto - questo è noto come oscillazioni neuro.

Voytek disse che i meccanismi interni erano in un caos rumoroso, con circa 86 miliardi di neuroni che cercavano di comunicare con l'un l'altro. Ha detto che i risultati aiutano a spiegare come le reti cerebrali si collegano su richiesta.

Voytek ei suoi colleghi dell'Istituto di Neuroscienze di Helen Wills hanno esaminato l'attività elettrica nel cervello di persone con epilessia. Misurarono le onde theta nel cervello e notarono che si sincronizzarono all'interno del lobo frontale, che lo collegava ad altre aree. Le onde Theta in particolare aiutano il cervello a elaborare le informazioni spaziali.

Ci sono cinque tipi di frequenze dell'onda cerebrale - Gamma, Beta, Alfa, Theta e Delta - e ognuno di essi è pensato per svolgere un ruolo diverso. Le onde Theta aiutano a coordinare i neuroni mentre ci muoviamo nel nostro ambiente, e quindi sono fondamentali per elaborare le informazioni spaziali.

Nello studio, i partecipanti hanno esaminato le forme sullo schermo di un computer. Dovevano premere un pulsante usando il loro indice o il loro dito medio, ad esempio quando compariva un quadrato sullo schermo. L'attività è iniziata in modo semplice, ma si è fatta più dura con l'introduzione di colori e trame e il loro corpo ha dovuto tenere premuto per premere il pulsante.

Questo studio è uno dei primi a utilizzare elettrodi posizionati sul cervello per misurare le oscillazioni neurali le persone cercano di completare compiti complessi. Ricerche precedenti sugli animali hanno indicato che le onde cerebrali controllano l'attività cerebrale. Voytek notò che i compiti diventavano più difficili, le oscillazioni seguivano il ritmo e continuavano a "armonizzare" le informazioni tra le regioni cerebrali.

Le onde theta sono solo uno dei cinque tipi. Gli altri sono Gamma, Alfa, Beta e Delta. Ogni tipo di onde crede di avere un ruolo nel nostro modo di funzionare i cervelli.

"I risultati hanno rivelato una delicata coordinazione nel codice del cervello", ha detto Voytek. "La nostra orchestra neurale potrebbe non aver bisogno di un conduttore, solo onde cerebrali che si espandono per eccitare brevemente i neuroni, come milioni di fan in uno stadio che fa" The Wave ". “

Fonte:
//news.berkeley.edu/2015/07/27/jazzbrain/

Cucinare il cibo in questo modo per una salute migliore
Superfoods che aumentano la circolazione

Lascia Il Tuo Commento