Movimenti intestinali: Quanto spesso dovresti cagare?
Mangiare Sano

Movimenti intestinali: Quanto spesso dovresti cagare?

Se soffri di stitichezza, probabilmente non vai in bagno molto spesso. Se non hai stitichezza o diarrea per quella materia, ma visiti il ​​bagno più volte al giorno, è normale?

Quando si tratta di movimenti intestinali, è difficile sapere con certezza cosa è normale e cosa no, perché siamo tutti diversi. La dieta unica di una persona, il livello di attività fisica e l'età possono tutti contribuire alla frequenza con cui si visita il bagno. Potresti credere che finché le tue feci sono un po 'solide e di un colore sano, non importa quante volte vai. Tuttavia, se vai "troppo spesso", a prescindere da come appare lo sgabello, qualcosa può essere sbagliato.

Quante volte al giorno dovresti fare la cacca?

Non c'è una risposta assoluta alla domanda "quante volte un giorno dovrei fare la cacca? "o" quante volte dovrei fare la cacca? "Finché esci dalla diagnosi di diarrea e costipazione, hai una normale frequenza di cacca. In genere, il pooping da tre volte al giorno a tre volte alla settimana è considerato normale, con la maggior parte delle persone che ricorre allo stesso numero di volte e in un momento simile su una base costante.

Un'indagine che ha coinvolto più di 2.000 persone i seguenti risultati

  • Quasi il 50% delle persone cacca almeno una volta al giorno. Un altro 28 per cento ha riferito di averlo pooping due volte al giorno, e solo il 5,8 per cento ha detto di cagare solo una o due volte alla settimana.
  • Oltre il 60 per cento ha riferito di avere movimenti intestinali al mattino. Un altro 22 per cento ha riferito di andare nel pomeriggio e solo il 2,6 per cento ha fatto la cacca molto tardi la sera.
  • Oltre il 30 per cento dei partecipanti al sondaggio ha riportato la consistenza della cacca come salsiccia o serpente e di consistenza morbida e liscia. spesso dovresti cacca?

Quando si tratta di regolarità, qual è il numero ideale? Come accennato, è difficile impostare una normale quantità di tempo per andare, ma in genere, in media, le persone tendono a visitare il bagno per l'attività numero due circa tre volte a settimana, o tre volte al giorno.

Può variare per ogni persona, quindi conoscere la propria routine del bagno è importante per individuare eventuali cambiamenti. Se cadi sullo spettro inferiore, tipicamente andando tre volte a settimana, sarebbe strano se iniziassi ad andare ogni giorno. D'altra parte, se vai tre volte al giorno, ma poi all'improvviso passi a tre volte alla settimana, anche questo è motivo di preoccupazione.

Che cosa significa quando hai movimenti anomali dell'intestino

Quindi tu? Hai notato cambiamenti nei tuoi movimenti intestinali, eppure non ti senti male. Dovresti essere ancora preoccupato? La risposta è sì.

Prima di tutto, è importante determinare per quanto tempo i cambiamenti sono continuati per aiutarti a restringere il colpevole. Un altro fattore importante da esaminare è la tua dieta. Hai cambiato la tua dieta e, a tua volta, i tuoi movimenti intestinali sono cambiati? Ad esempio, le variazioni delle feci a breve termine possono derivare da un aumento di alcol o anche dolcificanti artificiali.

Inoltre, se hai mirato a mangiare più sano e ad avere

aumentato il contenuto di fibre - dai frutti, verdure, o cereali integrali - questo può portare a sgabello ammorbidito, quindi non è necessario preoccuparsi troppo in questo caso. Se stai combattendo un'infezione e assumendo farmaci, questi possono influenzare anche le feci.

Se la dieta o i farmaci non possono essere individuati come causa dei cambiamenti dell'intestino, si dovrà guardare indietro alla longevità. Se i movimenti intestinali non tornano alla normalità dopo due settimane, potrebbe essere giunto il momento di visitare il medico.

Infine, se le alterazioni del movimento intestinale sono accompagnate da nausea, vomito,

sangue nelle feci, o dolore addominale, consultare immediatamente un medico. Come può aiutare il medico

In base ai sintomi, il medico può eseguire test specifici per limitare i possibili colpevoli. I sintomi come gas, gonfiore, dolore alle articolazioni e ulcere della bocca sono sintomi comuni di

celiachia. Il medico può richiedere una colonscopia o consigliarti di evitare gli alimenti contenenti glutine per vedere se i sintomi scompaiono. Anche il sangue nelle feci garantisce una colonscopia, in quanto è un sintomo comune di molte malattie infiammatorie intestinali. Se il test ritorna pulito, la causa potenziale potrebbe essere

sindrome dell'intestino irritabile (IBS). Come ridurre al minimo i viaggi in bagno

Se si desidera ridurre il numero di visite che si fanno a il bagno, ci sono alcune cose da considerare. Un passo potrebbe essere quello di guardare la vostra dieta. Stai mangiando troppa fibra o troppo poco? Prova a cambiare la tua fibra da insolubile a solubile (trovata in avena e mele).

Controlla eventuali intolleranze alimentari perché queste reazioni possono portare a viaggi più frequenti in bagno.

Gli antibiotici possono ridurre al minimo il conteggio dei batteri buoni. Se ne stai prendendo qualcuno, potrebbe essere una buona idea prendere un probiotico per offrire un certo sollievo al tratto digestivo.

Altri modi per promuovere movimenti intestinali sani includono:

Bere molta acqua

  • Mangiare abbastanza fibra
  • Esercitare regolarmente
  • Mangiare cibi ricchi di probiotici come lo yogurt
  • Evitare cibi non salutari
  • Possiamo imparare molto dai nostri viaggi in bagno prendendoci il tempo di notare e riconoscere eventuali cambiamenti nella nostra routine.
Pulizia del colon a casa: modi naturali per disintossicare il colon
Aggiornamento costipazione: malattie renali, posizioni yoga, agopuntura, disturbi gastrointestinali e rimedi naturali

Lascia Il Tuo Commento