Salute delle ossa non migliorata dopo l'intervento chirurgico di perdita di peso
Salute

Salute delle ossa non migliorata dopo l'intervento chirurgico di perdita di peso

Un nuovo studio ha rilevato che la chirurgia per la perdita di peso non significa una migliore salute delle ossa. Poiché il peso extra e l'obesità aumentano le ossa, rendendole più deboli nel tempo, si potrebbe pensare che la salute delle ossa possa migliorare con la perdita di peso. I risultati dello studio hanno scoperto che i pazienti sottoposti a chirurgia per la perdita di peso erano in realtà più a rischio di fratture ossee, rispetto a quelli che non hanno subito la procedura.

I ricercatori hanno esaminato 12.600 pazienti con perdita di peso, oltre 38.000 individui obesi e 127.000 individui di peso normale

Prima dell'intervento, l'11% dei pazienti con perdita di peso aveva rotto almeno un osso, contro l'8% nel gruppo obeso e il 7% nel gruppo con peso normale.
Dopo il follow-up quadriennale, il 4% dei pazienti con perdita di peso ha rotto almeno un osso, contro il 3% nel gruppo obeso e il 2% nel gruppo con peso normale.

Il motivo per cui coloro che subiscono la chirurgia per la perdita di peso è a rischio più elevato per le fratture non è ancora chiaro. Le carenze nutrizionali derivanti dall'estrema perdita di peso possono parzialmente spiegare questo fenomeno.

Dr. Marco Bueter, un chirurgo bariatrico, ha commentato: "La nostra comprensione della fisiologia ossea dopo la chirurgia [della perdita di peso] rimane limitata e le conseguenze cliniche delle alterazioni fisiologiche rimangono non testate da appropriati studi prospettici."

I risultati sono stati pubblicati in BMJ .

Inoltre, leggi l'articolo di Bel Marra Health: Sei consigli per migliorare la salute delle ossa.

La dieta mediterranea arricchita con olio d'oliva riduce il rischio di cancro al seno
I pazienti con ipertensione arteriosa (ipertensione) possono avere un impatto positivo con la terapia dell'apnea notturna: Studio

Lascia Il Tuo Commento