Disreflessia autonomica (iperreflessia), una complicazione delle lesioni del midollo spinale, può causare improvvisa ipertensione
Salute

Disreflessia autonomica (iperreflessia), una complicazione delle lesioni del midollo spinale, può causare improvvisa ipertensione

La disflessia autonomica (iperreflessia), una complicazione delle lesioni del midollo spinale, può causare improvvisa ipertensione. La disreflessia autonoma è una condizione in cui il sistema nervoso involontario reagisce in modo eccessivo agli stimoli esterni e corporei, causando un picco nella pressione sanguigna, una rapida frequenza cardiaca, costrizione dei vasi sanguigni periferici e altri cambiamenti nelle funzioni corporee.

La disflessia autonomica è comunemente vista in individui con lesioni del midollo spinale che si verificano sopra la sesta vertebra toracica (T6). La disflessia autonoma è comunemente osservata in pazienti con sclerosi multipla, sindrome di Guillain-Barré e alcune lesioni alla testa o al cervello. Può anche essere causato da alcuni farmaci.

In alcuni casi, la disreflessia autonomica può essere pericolosa per la vita, in quanto può portare a ictus, emorragia retinica, arresto cardiaco ed edema polmonare.

Quando la pressione sanguigna sale pericolosa livelli di disreflessia autonomica, questo è ciò che può contribuire a condizioni potenzialmente letali.

Cause, sintomi e segni di disreflessia autonoma

La disflessia autonoma è causata da stimoli irritanti al sito della lesione. Il sistema nervoso autonomo (ANS) è responsabile di molte funzioni corporee, tra cui la pressione sanguigna, la temperatura corporea, la frequenza cardiaca, la digestione, il metabolismo, la produzione di fluidi corporei, la minzione, la defecazione e la risposta sessuale. Quando si manifesta disreflessia autonomica, molte di queste funzioni corporee possono essere disturbate.

Altre cause di disflessia autonomica includono:

  • Sindrome di Guillain-Barre
  • Effetti collaterali del farmaco
  • Grave trauma cranico e altre lesioni cerebrali
  • Emorragia subaracnoidea (una forma di emorragia cerebrale)
  • Uso di droghe stimolanti illegali come cocaina e anfetamine

Segni e sintomi di disreflessia autonomica includono:

  • Ansia
  • Battito cardiaco irregolare o da corsa
  • Congestione nasale
  • Pressione sanguigna alta
  • Mal di testa martellante
  • Lavaggio della pelle
  • Sudorazione profusa
  • Capogiri
  • Capogiri
  • Confusione
  • Alunni dilatati

Altre condizioni condividono sintomi di disflessia autonomica, ma hanno cause diverse, tra cui la sindrome carcinoide, la sindrome neurolettica maligna, il feocromocitoma, la sindrome serotoninergica e la tempesta della tiroide.

Trattamento e prevenzione della disflessia autonoma

L'obiettivo iniziale del trattamento autonomo della disreflessia è di ridurre la pressione sanguigna al fine di prevenire le complicanze legate all'ipertensione, inclusa la morte. Alcuni metodi per trattare la pressione sanguigna sono:

  • Essere in una posizione seduta, quindi il sangue può spostarsi ai piedi
  • Rimozione di vestiti e calze stretti
  • Controllo di un catetere bloccato
  • Svuotamento di una vescica distesa con un catetere
  • Trattamento per l'incidenza fecale
  • Somministrazione di vasodilatatori e altri farmaci per abbassare la pressione sanguigna

Se i farmaci sono la causa della disflessia autonomica, il medico consiglierà di interrompere il farmaco in questione. Infine, se una frequenza cardiaca lenta causa sintomi, viene trattata con anticolinergici.

I metodi di prevenzione si basano sul targeting delle cause alla base della disflessia autonomica. Alcuni metodi di prevenzione includono:

  • Cambia farmaco o dieta
  • Gestisci i cateteri urinari
  • Prendi i farmaci per la pressione del sangue
  • Usa i farmaci o un pacemaker per regolare la frequenza cardiaca
  • Esercita l'autogestione per evitare i trigger personali

La corretta gestione e prevenzione della disflessia autonomica è essenziale, in quanto può diventare una condizione pericolosa per la vita, quindi parla con il medico di eventuali dubbi sulla tua condizione.

Tasso di obesità superiore a quello di sottopeso nel mondo
Gen 2016 Mese nazionale di sensibilizzazione alla tiroide: ipotiroidismo, ipertiroidismo, malattia grave

Lascia Il Tuo Commento