Fibrillazione atriale (battito del battito cardiaco irregolare) e diabete mellito legati a nuovo studio
Malattie

Fibrillazione atriale (battito del battito cardiaco irregolare) e diabete mellito legati a nuovo studio

Il rischio di fibrillazione atriale (battito cardiaco irregolare) e il diabete mellito sono stati trovati in un nuovo studio. Lo studio è stato condotto sulla popolazione generale in Cina, dove i ricercatori hanno scoperto che il diabete mellito è un fattore di rischio autonomo per fibrillazione atriale anche dopo aggiustamento per altri fattori cardiovascolari.

I ricercatori hanno esaminato la correlazione tra fibrillazione atriale (FA) e diabete mellito (DM) in uno studio cross-sectional che ha coinvolto 11.956 residenti di età superiore ai 35 anni dalla popolazione generale in Cina. I partecipanti hanno compilato un questionario, sono stati sottoposti a un esame fisico e hanno completato un ecocardiogramma e un elettrocardiogramma.

La prevalenza della fibrillazione atriale era più alta in quelli con diabete mellito, rispetto a quelli senza la condizione. La fibrillazione atriale era anche più alta nei pazienti con diabete mellito rispetto ai pazienti senza diabete mellito ma in un sottogruppo ipertensivo. Anche dopo aggiustamenti per altri fattori di rischio cardiovascolare, l'associazione tra fibrillazione atriale e diabete mellito è rimasta.

Gli autori hanno scritto: "Il DM è un fattore di rischio indipendente per AF in una popolazione generale dalla Cina, questa associazione è presente in totale e soggetti ipertesi, ma non in quelli normotesi [con pressione arteriosa normale]. "

Fibrillazione atriale nei pazienti con diabete mellito

Il rischio di fibrillazione atriale aumenta con l'età e il numero di casi di diabete mellito è in crescita a causa di cattive abitudini alimentari e uno stile di vita sedentario. Esistono molte prove a supporto di un legame tra fibrillazione atriale e diabete mellito.

I casi di diabete mellito spesso non vengono diagnosticati fino a quando non raggiungono stadi più gravi. Di conseguenza, i sintomi e le complicanze del diabete mellito possono non essere trattati per molti anni. Inoltre, queste complicazioni possono mascherare sintomi come la fibrillazione atriale, che può aumentare ulteriormente il rischio di infarto o ictus.

Numerosi studi hanno mirato a comprendere i percorsi molecolari alterati nei pazienti con diabete mellito e come possono influenzare il insorgenza o progressione della fibrillazione atriale. Queste intuizioni possono aiutare a sviluppare metodi di trattamento per aiutare a ridurre la mortalità dovuta alla fibrillazione atriale.

La pressione arteriosa nei pazienti con diabete di tipo 2 può essere ridotta con esercizi facili
Il farmaco antidolorifico, il paracetamolo, non mostra benefici per l'influenza

Lascia Il Tuo Commento