I bambini a rischio alimentano il glutine a più alto rischio per la malattia celiaca
Salute

I bambini a rischio alimentano il glutine a più alto rischio per la malattia celiaca

I bambini con fattori genetici di rischio per la celiachia che sono alimentati con glutine fino all'età di due anni hanno un duplice rischio maggiore di sviluppare la malattia. L'autore principale, Carin Andrén Aronsson, ha dichiarato: "Il ruolo del consumo di glutine nei neonati e il rischio di sviluppare in futuro la malattia celiaca sono stati a lungo dibattuti. Il nostro studio fornisce prove convincenti che la quantità di glutine ingerito in tenera età gioca un ruolo nel decorso della malattia, in particolare nei bambini con rischio genetico di celiachia in via di sviluppo. "

Per essere a rischio per la celiachia una persona deve avere uno di gli aplotipi HLA, DR3-DQ2 o DR4-DQ8, ed essere esposti al glutine. Lo studio ha rivelato che il consumo di glutine nei primi due anni di vita e lo sviluppo della celiachia non differivano tra i genotipi del rischio HLA.

Aronsson ha aggiunto: "Questa scoperta offre una panoramica sul perché alcuni, ma non tutti, i bambini a rischio genetico sviluppare la celiachia. "

I ricercatori dell'Università di Lund in Svezia hanno condotto casi di controllo su 146 casi da 436 coppie di bambini prelevati da un database di bambini con suscettibilità alla celiachia. L'assunzione di glutine è stata presa da un consumo di tre giorni a nove, 12, 18 e 24 mesi.

È importante notare che i bambini svedesi consumano più cibi ricchi di glutine in giovane età rispetto ad altri paesi europei e altri paesi nel mondo. Ulteriori ricerche da altri paesi sono necessarie per confermare i risultati.

I risultati sono stati pubblicati in Clinical Gastroenterology and Hepatology .

Source:
//www.eurekalert.org/pub_releases / 2015-11 / AGA

Il trattamento con Lupus riceve aiuto da nefrologi
Gli integratori di calcio potrebbero non essere sicuri per il cuore

Lascia Il Tuo Commento