L'asma colpisce il trattamento della fertilità nelle donne, prolunga il tempo alla gravidanza e riduce il tasso di natalità: Studio
Malattie

L'asma colpisce il trattamento della fertilità nelle donne, prolunga il tempo alla gravidanza e riduce il tasso di natalità: Studio

L'asma colpisce il trattamento della fertilità nelle donne, prolunga il tempo alla gravidanza e riduce il tasso di natalità, secondo la ricerca. Fino ad ora, l'associazione tra asma e fertilità ha prodotto risultati contrastanti, ma gli studi più recenti hanno utilizzato test più approfonditi per l'indagine.

Per lo studio corrente, i ricercatori hanno esaminato 245 donne di età compresa tra 23 e 45 con problemi di fertilità inspiegabili. Le donne sono state sottoposte a test per l'asma e l'allergia e hanno dovuto compilare questionari durante il trattamento della fertilità. Novantasei donne avevano una diagnosi esistente di asma o sono stati diagnosticati con asma entrando nello studio.

I ricercatori hanno monitorato le donne durante il loro trattamento di fertilità per almeno 12 mesi, fino a quando non hanno raggiunto un concepimento positivo, hanno interrotto il trattamento o osservazione terminata.

Il tempo totale mediano per raggiungere la gravidanza era di 32,2 mesi nelle donne non asmatiche e di 55,6 mesi nelle donne asmatiche. Anche gli asmatici hanno avuto meno concezioni di successo - 39,6% - rispetto al 60,4% delle donne non asmatiche.

L'autrice principale, la dott.ssa Elisabeth Juul Gade, ha dichiarato: "Questo risultato in un contesto clinico aggiunge nuovo peso alle prove epidemiologiche che suggeriscono un legame tra asma e fertilità. Abbiamo visto qui che l'asma sembra avere un'influenza negativa sulla fertilità in quanto aumenta il tempo alla gravidanza e ancor più con l'età. Non conosciamo ancora la relazione causale. Può essere complesso con diversi tipi di asma, benessere psicologico, farmaci per l'asma e ormoni tutti svolgono un ruolo. Alla luce di queste nuove prove, riteniamo che i medici dovrebbero incoraggiare le donne con asma a rimanere incinte in età precoce e ottimizzare il loro trattamento per il preconcetto sull'asma. L'educazione del paziente è anche di fondamentale importanza in quanto l'aderenza al trattamento può essere migliorata se i pazienti vengono informati di questo collegamento. "

Gestire l'asma durante la gravidanza è vitale, dice uno studio precedente

Uno studio precedente ha scoperto che una corretta gestione dell'asma durante la gravidanza è vitale, poiché un controllo dell'asma debole può avere effetti negativi sugli esiti materni e fetali. La revisione ha rilevato che la gravità dell'asma durante la gravidanza rimane invariata, peggiora o migliora in proporzioni uguali. Il controllo dell'asma è più probabile che si deteriori durante la gravidanza in donne con gravi condizioni, rispetto ai pazienti con asma lieve. Gli autori hanno notato che tutte le donne asmatiche gravide devono essere attentamente monitorate durante il loro periodo di gravidanza, indipendentemente dal grado di gravità dell'asma.

Il controllo dell'asma per le donne incinte può essere uguale a quello delle donne non gravide, ma con un più forte attenzione al monitoraggio del feto a seconda della gravità dell'asma.

Studi precedenti hanno collegato il controllo dell'asma in gravidanza con ipertensione, un più alto tasso di parto cesareo e basso peso alla nascita. Se le donne in gravidanza controllano correttamente il loro asma, questi effetti avversi possono essere significativamente ridotti.

Coautore dello studio, il professor Chris Brightling ha detto: "L'asma è una condizione diffusa e una cattiva gestione durante la gravidanza può portare a esiti avversi materni e fetali. Una buona gestione dell'asma per mantenere uno stretto controllo è vitale e la terapia standard può essere tranquillamente usata in gravidanza per raggiungere questo obiettivo insieme a una stretta sorveglianza da ostetriche, ostetriche e - per le donne con asma grave - un medico respiratorio. "

Jason Waugh, redattore -in-chief of The Obstetrician & Gynecologist (TOG) , ha concluso, "L'educazione è la chiave per chiunque, specialmente le donne in gravidanza, per gestire l'asma. Ciò include la comprensione della condizione e delle sue opzioni di trattamento, l'evitamento innescato, il controllo dell'asma, l'uso adeguato dei dispositivi e l'importanza dell'aderenza ai farmaci. Qualsiasi donna che abbia dubbi sulla gestione e sulla gestione dell'asma durante la gravidanza deve contattare il proprio medico di famiglia o l'ostetrica per ulteriori consigli. "

Lettura correlata:

I rimedi naturali per la gestione dell'asma a casa

L'asma è una malattia grave e dovrebbe essere discussa con il medico. Potrebbe essere necessario un inalatore per erogare una dose immediata di farmaci. Ma ci sono trattamenti naturali efficaci per l'asma, insieme a erbe e integratori naturali per il trattamento dell'asma. Questi possono aiutare a ridurre la frequenza e la gravità degli attacchi d'asma e aiutare a gestire i sintomi debilitanti quando accadono.

Rischio di asma più alto nelle donne sottopeso o obese che fumano o bevono

I ricercatori hanno scoperto numerosi fattori che contribuiscono a il rischio di asma nelle donne, vale a dire, essere sottopeso o obesi mentre fuma e beve. I ricercatori hanno analizzato i dati di 175.000 persone di età compresa tra 18 e 44 in 51 paesi. Il rischio di sviluppare l'asma è raddoppiato nelle donne sottopeso e obese che hanno bevuto e fumato, rispetto alle donne di peso normale che non fumavano e bevevano.

Fonti:
//www.europeanlung.org/en/news -e-eventi / media-center / comunicati stampa / asma-linked-a-un-aumento-time-to-gravidanza
//ca.wiley.com/WileyCDA/PressRelease/pressReleaseId-109499.html

Sindrome dell'intestino irritabile rispetto al cancro del colon: cause, sintomi, fattori di rischio e complicanze
Un quarto di interventi chirurgici contro il cancro al seno sono ripetuti

Lascia Il Tuo Commento