Il peggior colpevole di sodio dell'America può sorprendervi
Salute

Il peggior colpevole di sodio dell'America può sorprendervi

Nonostante un numero sempre maggiore di persone venga avvertito di osservare l'assunzione di sale, un recente studio statunitense ha mostrato che il 90 per cento degli americani continua a consumare sodio a livelli molto più alti rispetto alla dose giornaliera raccomandata. Questo sta contribuendo ad alcuni dei nostri principali problemi di salute, come l'ipertensione, ictus e malattie cardiache, così come milioni di dollari in spesa per cure mediche. E mentre questo ha portato molte persone a prendere precauzioni sanitarie riducendo alcuni dei loro snack salati preferiti, come salatini e patatine, una nuova ricerca dimostra che il vero colpevole dietro l'aumento continuo di sodio è l'ultimo che si possa sospettare - e uno che certamente non mostra segni di popolarità in declino. Sembrerebbe che il più grande contributore generale al sodio alimentare sia l'amata pizza americana.

Un salato di sodio

Il sale è il luogo dove abbiamo la nostra principale fonte di sodio, e contrariamente a quanto molti pensano, la maggior parte del sodio Gli americani stanno arrivando dagli alimenti trasformati e da ristorante piuttosto che dal sale da cucina aggiunto volontariamente. Secondo il National Health and Nutrition Examination Survey, tra il 2003 e il 2008, il singolo maggior contributore al sodio nella dieta dei giovani americani era la pizza. Rappresentava un enorme 10,3% di assunzione per i bambini dai 12 ai 19 anni. La pizza è arrivata al terzo posto tra gli adulti tra i 20 ei 50 anni. Le statistiche mostrano anche che il 94% degli americani mangia regolarmente la pizza.

Quello che forse non ti rendi conto è che una misera fetta di pizza contiene davvero un sacco di sodio. Quando i ricercatori hanno rotto una fetta di pizza, hanno scoperto che non solo l'impasto contiene sodio, il resto degli ingredienti, inclusi formaggio, salsa, carne e persino le verdure contengono anche sodio.

Nonostante l'elevata quantità di sodio nella pizza, alcuni potrebbero sostenere che ci sono molti altri alimenti che sono più salati e contribuiscono a malattie come le malattie cardiache. Nutrizionisti e scienziati dicono che mentre questo può essere vero, quando si tiene conto della frequenza del consumo, le maggiori fonti di sodio non sono sempre i cibi più ricchi di sodio. Le statistiche mostrano che ogni anno negli Stati Uniti vengono venduti 3 miliardi di pizze e che l'americano medio mangia circa 46 fette ogni anno.

Una ricetta per le malattie cardiache

I rapporti governativi indicano che gli adulti americani mangiano in media 3.466 milligrammi di sodio ogni giorno. Questo è più del doppio del limite consigliato per la maggior parte delle persone. Le età da due a zero dovrebbero consumare meno di 2.300 milligrammi di sodio al giorno. Coloro che hanno 50 anni o persone che soffrono di pressione alta, diabete o malattie renali dovrebbero avere solo 1.300 milligrammi al giorno.

Quando il sodio si accumula nel corpo, estrae molecole d'acqua dalla cellula e nel sangue. L'acqua in eccesso nel sangue rende più difficile il lavoro del corpo, causando stress e danni alle arterie. Questo può portare a problemi di salute tra cui le malattie cardiache. È importante notare, tuttavia, che abbiamo bisogno di una certa quantità di sodio nella nostra dieta per vivere una vita sana. Il sodio è un importante elettrolita che aiuta a mantenere l'equilibrio dei liquidi nel nostro corpo. Se il fluido nel nostro corpo non è bilanciato, o se abbiamo troppo poco sodio, ci sentiremo esausti tutto il tempo e le nostre cellule si gonfieranno, causando problemi medici.

Dobbiamo molto a questa sostanza cristallina. È stato usato per molti anni ed è stato un ingrediente essenziale per la conservazione del cibo, comprese verdure e carni. Tuttavia, la maggior parte degli esperti di salute, compresi i nutrizionisti di Harvard e funzionari dell'American Heart Association, sono desiderosi di diffondere il messaggio sull'eccessiva quantità di sodio a cui siamo esposti attraverso il consumo eccessivo di alimenti trasformati, richiedendo alla maggior parte di noi di rimanere continuamente consapevole del nostro apporto di sodio. Semplicemente riducendo la quantità di alimenti trasformati e di alimenti da ristorante che consumiamo, possiamo iniziare a riportare con successo i livelli di sodio a livelli sani, migliorando successivamente la salute nazionale e risparmiando miliardi di dollari ogni anno in costi medici.

Alto rischio di non deglutire le pillole correttamente
Non indovinerai mai chi è il più importante per la tua salute...

Lascia Il Tuo Commento