La droga di Alzheimer mostra risultati promettenti: Biogen
Salute

La droga di Alzheimer mostra risultati promettenti: Biogen

La società biotecnologica Biogen ha rilasciato dati di studi clinici ha detto che rappresenta una significativa riduzione delle placche amiloidi nel cervello delle persone colpite dal morbo di Alzheimer.

I risultati sono stati presentati all'Alzheimer's Association International Conference.

Lo studio PRIME di Biogen è uno studio in fase 1b randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, che valuta sicurezza, tollerabilità e effetti di aducanumab in pazienti con malattia di Alzheimer lieve.

Precedentemente i ricercatori hanno riferito che la dose da uno, tre e 10 mg / kg mostrava una riduzione delle placche di beta amiloide e un rallentamento del declino clinico (rispetto al placebo) a 54 settimane
L'analisi attuale presentata all'Alzheimer's Association include dati dalla dose di 6 mg / kg rispetto al placebo.

In questa analisi, i pazienti con malattia di Alzheimer lieve sono stati trattati con o fino a 54 settimane con una dose di 6 mg / kg di aducanumab. La società afferma che questa dose ha superato il test di sicurezza e tollerabilità. Le nuove scoperte erano coerenti con i primi risultati di PRIME.

Anche clinicamente, la dose di 6 mg / kg ha mostrato un declino nei sintomi della malattia di Alzheimer, in particolare il declino cognitivo. Questi sono stati misurati usando la scala MMSE (Mini Mental State Examination) e la somma di scatole cliniche (CDR-SB) Rating

La società ha detto di aver già iniziato a selezionare pazienti per la Fase 3 dei test clinici PRIME.

Quanto a lungo rimane l'alcol nel tuo sistema?
Perdita dell'udito legata a concerti rumorosi, prevenuta con i tappi per le orecchie

Lascia Il Tuo Commento