Perdita di memoria correlata all'età vs. demenza
Organi

Perdita di memoria correlata all'età vs. demenza

Ci sono tempi in cui non possiamo ricordare dove abbiamo posto le nostre chiavi o il telecomando della TV, o quando ci rendiamo conto di aver dimenticato il nome di una persona. Può essere imbarazzante e non è qualcosa che qualcuno vorrebbe accadere a loro, soprattutto di fronte agli altri. Essere smemorati è di solito sinonimo di essere vecchi, come ogni volta che accade un momento di dimenticanza, si parla di "avere un momento importante".

Mentre è vero che invecchiando la nostra memoria non è ciò che è usato per essere (è una parte inevitabile del processo di invecchiamento), tutte le importanti funzioni esecutive di solito rimangono intatte, con le nostre abilità mentali e abilità cognitive largamente inalterate.

Il motivo per cui potremmo avere più episodi di memoria decade man mano che invecchiamo può essere collegato alla nostra fisiologia e trascurando di rafforzare uno degli organi più importanti del nostro corpo, il cervello!

Il nostro stile di vita, i cibi che mangiamo, le nostre abitudini e attività quotidiane hanno un impatto sul benessere del cervello. Mentre cose come allenarsi e allenare il cervello possono essere fatte per mantenere la mente acuta, è importante mantenere obiettivi realistici e frenare le aspettative su quanto il tuo cervello possa essere allenato nei tuoi anni d'oro, e non aspettarsi l'irrealistico. Ci sono alcune cose che non sono buone come una volta; ad esempio, la nostra capacità di conservare i ricordi spesso si deteriora, gli ormoni e le proteine ​​che proteggono il cervello tendono a diminuire con l'età. Gli anziani spesso sperimentano una diminuzione del flusso sanguigno verso gli emisferi cerebrali che può influire sul funzionamento cognitivo.

Quindi quando la dimenticanza diventa motivo di preoccupazione, potresti chiederti. Bene, dal punto di vista medico, è spesso la distinzione tra normale invecchiamento e sintomi di demenza.

La demenza è una malattia invalidante che colpisce gravemente l'individuo. È un declino persistente in due o più abilità cognitive come la memoria, il giudizio, la lingua e il pensiero astratto. Essere frustrati per la tua dimenticanza non è demenza, perché se non ti accorgessi nemmeno che ti stavi dimenticando; Questa è una distinzione importante. I pazienti affetti da demenza hanno difficoltà nell'eseguire compiti semplici, come pagare le bollette o vestirsi. Si perdono facilmente nonostante abbiano familiarità con l'area circostante e possono mostrare scarso giudizio o comportarsi in modi socialmente inappropriati.

La causa più comune della demenza è il morbo di Alzheimer e comprende tutti i sintomi sopra menzionati. È molto importante sapere come riconoscere la differenza tra il morbo di Alzheimer e la normale perdita di memoria, poiché entrambi si trovano in leghe completamente diverse. È importante cercare l'opinione del proprio medico se si sospetta che una persona cara possa mostrare segni di demenza, poiché è imperativo per la loro sicurezza e benessere.

Differenziando la normale perdita di memoria correlata all'età dalla demenza

Si stima che circa il 40% delle persone di età superiore ai 65 anni sperimenta una qualche forma di perdita di memoria non dovuta a una condizione sottostante. Questo è chiamato "deterioramento della memoria associato all'età" ed è considerato una parte normale dell'invecchiamento. Le malattie che portano a disturbi della memoria come l'Alzheimer non sono una parte normale dell'invecchiamento e sono probabilmente dovute a vari fattori ambientali e genetici.

Generalmente, la perdita di memoria legata all'età porta a situazioni in cui dimentichi dove hai messo le chiavi o dimentichi il nome di un conoscente. Anche se questo può essere frustrante e forse imbarazzante, c'è la possibilità che, in un secondo momento, la tua memoria entrerà in gioco.

Questo non è il caso della demenza. Quelli con una condizione come l'Alzheimer non saranno in grado di ricordare volti noti, per non parlare di conoscenti. Spesso dimenticano anche le cose e hanno sempre poca memoria.

La più grande differenza è il riconoscimento di avere un intervallo di memoria. Dimenticare a causa della vecchiaia arriva con la consapevolezza di aver dimenticato, ma quelli con demenza non ricordano nemmeno di dimenticare.

Problemi di memoria normali non associati a problemi di memoria legati all'età o demenza

Tutti si dimenticano di volta in volta e probabilmente aumenteranno con l'avanzare dell'età. Di seguito sono riportati alcuni problemi di memoria normali che riguardano persone sane:

Transitorietà: Questa tendenza tende a dimenticare fatti o eventi nel tempo. Il tuo cervello manterrà solo le informazioni che pensa sia importante. Se un pezzo di informazione viene usato raramente, il tuo cervello eliminerà il disordine per fare spazio a nuovi ricordi.

Distrazione: Questo accade quando non stai prestando abbastanza attenzione ed è la ragione per cui perdiamo la maggior parte del nostro elementi. Questo può anche comportare il dimenticare di fare qualcosa, come assumere i farmaci in un momento particolare.

Blocco: Ciò si verifica quando si conosce la risposta, ma non si può pensare ad essa come al momento. Questo è anche un fenomeno comune quando si effettuano i test. È un'impossibilità temporanea di recuperare una memoria.

Attribuzione errata: Ciò accade quando riesci a ricordare un evento, ma i dettagli potrebbero essere un po 'confusi, come il tempo, il luogo o la persona coinvolta. Questo è uno dei problemi più comuni legati alla memoria che si verificano con l'età.

Suggerimento: Questo si riferisce alla vulnerabilità della tua memoria al potere del suggerimento. Ciò potrebbe significare che le informazioni fornite all'utente dopo il fatto risulteranno nell'integrazione di tali informazioni per riempire gli spazi vuoti di una memoria, indipendentemente se siano vere o meno.

Bias: Avere forme di bias della persona nel modo in cui percepisci e ricordi cose. Esperienze, credenze, conoscenze pregresse e persino il tuo umore possono essere un filtro che altera i tuoi ricordi.

Persistenza: Questi sono ricordi che non vanno via e spesso ricordano all'individuo un evento traumatico o terrificante. Le persone che soffrono di depressione sono particolarmente inclini ad avere ricordi persistenti e disturbanti.

Consigli per prevenire la perdita di memoria

Per coloro che vogliono semplicemente aumentare le loro abilità mentali nonostante la loro età, ecco alcuni suggerimenti che amplificheranno il sangue al nostro organo più importante:

  • Esercizio
  • Prendi sonno in abbondanza
  • Prendi acidi grassi omega-3
  • Mantieni connessioni sociali
  • Continua ad imparare
  • Stai lontano da cattive abitudini, come bere e fumare
  • Rimanere mentalmente attivi
  • Organizzare
  • Mangiare una dieta sana
  • Gestire condizioni croniche

Se noti che la tua memoria non è più quella di una volta, potrebbe essere il momento di vedere una medico professionale su possibili problemi di memoria. Sapere come decifrare tra demenza e normale perdita di memoria è la chiave per fare una diagnosi accurata.

Attacco cardiaco silenzioso (ischemia silente): Sintomi, cause e trattamenti
Il testosterone rende gli uomini più fiduciosi ma può portare a più errori: Studio

Lascia Il Tuo Commento