La perdita di memoria legata all'età può essere prevenuta, gli scienziati dicono
Organi

La perdita di memoria legata all'età può essere prevenuta, gli scienziati dicono

Tutti accettano generalmente il fatto - anche se con terrore - che mentre invecchiano, la loro memoria comincerà a declinare. Il cervello è una macchina affascinante, ma inizia ad abbattere mentre invecchiamo. Tuttavia, un recente passo in avanti nelle neuroscienze suggerisce che la perdita di memoria legata all'età potrebbe non essere più una terribile inevitabilità dopo tutto. Una piccola subunità nel cervello è stata trovata per contenere la chiave della memoria forte, e con essa, il potenziale per mantenere questa amata capacità cognitiva, anche se raggiungiamo i nostri anni d'oro.

Le scoperte scientifiche forniscono intuizioni in una memoria migliore

Il cervello è probabilmente la parte più complessa del corpo umano, e la verità è che medici e neuroscienziati comprendono ancora solo una frazione di ciò che accade nel cervello. La scienza ha compiuto enormi progressi nel campo della chimica e della funzione del cervello, e ogni anno si stanno facendo passi da gigante nelle neuroscienze.

Uno degli ultimi e più eccitanti progressi è stato l'uso di un virus per trasportare subunità speciali nel NMDA: un recettore nel cervello responsabile del controllo della memoria. L'NMDA è noto da tempo per avere un ruolo enorme nella tua capacità di apprendere e ricordare le cose, ma è un recettore che di solito è disattivato. Ci vuole uno stimolo molto forte per accendere questo recettore, il che significa che ci vuole qualcosa di grande per farti ricordare le cose. Questo è il motivo per cui potresti ricordare un incidente traumatico che hai avuto da bambino, mentre quello che hai mangiato a cena ieri potrebbe semplicemente esserti fatto sfuggire la mente.

L'NMDA è composto da un numero di subunità e la subunità GluN2B è una delle il più importante - almeno in termini di memoria e richiamo. I bambini hanno molte di queste subunità GluN2B, ed è per questo che sono in grado di imparare così tanto in fretta. I bambini imparano a muoversi, camminare e parlare nel giro di pochi anni, ed è tutto grazie a queste subunità GluN2B.

Tuttavia, quando i bambini crescono nei bambini - e alla fine nella loro adolescenza e nell'età adulta - il numero di questi speciali le subunità si assottigliano. Questo è il motivo per cui diventa sempre più difficile memorizzare e ricordare le cose man mano che si invecchia, poiché ci sono meno di queste subunità per creare le connessioni nel cervello. Ciò rende il tuo cervello più impegnativo, rendendo il ricordo delle cose più estenuanti con l'età.

Per coloro che stanno cercando di mantenere il cervello più acuto con l'età, ci sono una serie di cose che gli esperti raccomandano, tra cui la formazione di nuove abitudini, l'apprendimento di nuove cose, assorbendo informazioni quotidianamente, facendo esercizio fisico, dedicando più tempo alle attività sociali e mangiando cibi che promuovono una sana funzione cerebrale. Tutte queste cose sono progettate per mantenere correttamente funzionanti le subunità GluN2B del cervello e attivare tutti i cilindri.

Memoria migliore con GluN2B

Un recente studio presso l'istituto Linus Pauling dell'Oregon State University ha scoperto che è possibile aumentare il numero di subunità GluN2B nel corpo - grazie a un virus che trasporta il DNA complementare nelle cellule cerebrali che ospitano queste subunità. Lo studio è stato condotto su topi e la terapia genetica utilizzata per aumentare il numero di subunità GluN2B nel loro cervello è riuscita ad aumentare le loro capacità cognitive e migliorare le loro memorie.

Il cervello umano può essere molto più complesso e potente di quelli dei topi ma il successo di questo test potrebbe essere la chiave per fornire agli scienziati i dati necessari per trovare una cura per la perdita di memoria. Se ci fosse un modo per aumentare il numero di subunità GluN2B nel cervello umano, sarebbe utile sostituire tutte le subunità che si sono perse nel corso degli anni. Con più di queste subunità nel cervello, renderebbe la memoria e il ricordo molto più facili, anche per quelli che sono molto più vecchi. Sebbene non aiuti a sostituire i ricordi persi, fornirà un modo per memorizzare nuove informazioni senza troppe difficoltà.

Per ulteriori informazioni su come migliorare le tue funzioni cognitive e la memoria, fai clic qui.

Il rischio di artrite reumatoide può diminuire con recenti infezioni del tratto urinario e alterazioni del microbioma intestinale, studio
Alcuni pazienti IBS ottengono sollievo dal nuovo farmaco

Lascia Il Tuo Commento