L'ADHD ha confermato come disturbo cerebrale: Studio
Organi

L'ADHD ha confermato come disturbo cerebrale: Studio

I ricercatori hanno confermato che ADHD - Deficit di attenzione Disturbo da iperattività - è in realtà un disturbo del cervello e non solo il risultato di una "cattiva genitorialità" che porta a un cattivo comportamento. Quelli con ADHD sono stati trovati per avere differenze strutturali all'interno del loro cervello, il che significa che la varianza può essere vista fisicamente.

L'analisi ha anche scoperto che le persone affette da ADHD avevano cervelli leggermente più piccoli e mostravano segni di sviluppo ritardato.

lo studio Martine Hoogman ha spiegato, "I risultati del nostro studio confermano che le persone con ADHD hanno differenze nella loro struttura cerebrale e quindi suggeriscono che l'ADHD è una malattia del cervello. Speriamo che questo possa aiutare a ridurre lo stigma secondo cui l'ADHD è "solo un'etichetta" per bambini difficili o causati da cattivi genitori. "

L'ADHD è associato a frequenti e gravi casi di disattenzione, iperattività e impulsività che possono causare interruzioni. Sebbene sia diagnosticato molto spesso durante l'infanzia, questi sintomi possono persistere anche nella vita adulta di un individuo.

Hoogman e il suo team hanno esaminato le risonanze magnetiche di partecipanti di età compresa tra 4 e 63 anni o che soffrivano di ADHD o no. Le dimensioni di alcune regioni craniche ritenute associate al disturbo, così come il volume complessivo del cervello, sono state misurate in tutti i partecipanti. Le scansioni ADHD sono state poi confrontate con le scansioni non ADHD.
I risultati hanno mostrato che i partecipanti che avevano ADHD avevano anche un volume cerebrale complessivo più piccolo, e cinque delle sette regioni craniali misurate erano anche inferiori rispetto a quelle che non avere ADHD. In particolare, l'amigdala - parte del cervello responsabile della regolazione delle emozioni - è risultata essere una delle regioni leggermente più piccole. La differenza strutturale simile è stata anche collegata ad altri disturbi cerebrali, incluso il disturbo depressivo maggiore.

I risultati di questo studio suggeriscono che esiste un legame tra lo sviluppo ritardato di specifiche regioni cerebrali e l'ADHD, il che significa che ci sono differenze su un fisiologico livello che può causare e / o significare ADHD.

Nella demenza frontotemporale (FTD), un'alimentazione anomala è influenzata dalle reti neurali
Questa attività può prevenire la malattia di Alzheimer

Lascia Il Tuo Commento