Insufficienza cardiaca acuta (AHF): cause, sintomi e trattamento
Salute

Insufficienza cardiaca acuta (AHF): cause, sintomi e trattamento

L'insufficienza cardiaca si verifica quando il cuore non è in grado di pompare una quantità adeguata di sangue per soddisfare i bisogni del corpo. Questo può accadere nel tempo, il che significa che è una condizione cronica. D'altra parte, in alcuni casi, l'insufficienza cardiaca può verificarsi improvvisamente. Quando lo fa, è noto come insufficienza cardiaca acuta.

Insufficienza cardiaca acuta (AHF) - nota anche come insufficienza cardiaca acuta scompensata - richiede cure mediche di emergenza. È più comunemente visto in individui di età superiore ai 55 anni e può interessare tutte le aree del cuore.

Prevalenza di insufficienza cardiaca acuta

Lo scompenso cardiaco acuto è comune tra afroamericani, nativi americani e ispanici. Oltre un milione di pazienti all'anno sono ricoverati negli ospedali con insufficienza cardiaca e la maggior parte dei pazienti ha più di 65 anni.

Quali sono le cause e i fattori di rischio per insufficienza cardiaca acuta?

Perché l'insufficienza cardiaca acuta si verifica improvvisamente e può anche accadere tra coloro che sembrano sani, ci sono una grande varietà di cause che possono innescarlo. Alcune di queste cause includono una reazione allergica, un coagulo di sangue nei polmoni, una complicazione derivante da un intervento chirurgico di bypass cardiopolmonare, infarto, infezione, un battito cardiaco gravemente irregolare o un virus che attacca il cuore.

I fattori di rischio includono l'arteria coronaria malattie, diabete, diabete e altri farmaci, infarto, difetti cardiaci, ipertensione, problemi ai reni, apnea del sonno e altri problemi respiratori legati al sonno, uso eccessivo di alcol e droghe ricreative e infezioni virali.

Insufficienza cardiaca acuta: segni e sintomi

Il sintomo più comune dell'insufficienza cardiaca acuta è la mancanza di respiro. Gran parte dei sintomi di insufficienza cardiaca acuta sono simili a quelli di un attacco di cuore o insufficienza cardiaca. La differenza principale è che i sintomi sono molto più pronunciati. Si può verificare un improvviso gonfiore dell'addome e delle gambe e un rapido aumento di peso a causa della ritenzione di liquidi. Questo aumento di peso può essere visto con una velocità di 24 ore, ma potrebbe richiedere una settimana per essere visualizzato. È inoltre possibile provare nausea e perdita di appetito.

Altri sintomi includono affaticamento, debolezza, battito cardiaco irregolare o veloce, tosse o respiro sibilante, sputo di muco dell'inchiostro e diminuzione della capacità di concentrazione. Se l'insufficienza cardiaca acuta lasciata non trattata può causare un infarto.

Poiché l'insufficienza cardiaca acuta si verifica comunemente negli anziani, può essere difficile isolare i sintomi, ma se si verifica uno dei suddetti sintomi, è necessario rivolgersi a un medico

Condizioni di salute che possono accompagnare l'insufficienza cardiaca acuta

Per alcuni pazienti, altre condizioni possono accompagnare l'insufficienza cardiaca acuta. Queste condizioni includono:

Fibrillazione atriale:

La fibrillazione atriale è caratterizzata da un battito cardiaco rapido e irregolare che si verifica quando le camere superiori, chiamate atria-faretra in modo irregolare. La fibrillazione atriale è una condizione trattabile, ma solo il 30 percento con la condizione riceve il trattamento raccomandato.

Sindromi coronariche acute (ACS):

Termine ombrello che si riferisce all'improvviso blocco del flusso sanguigno al cuore. Esempi di ACS includono angina instabile e infarto.

Broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO):

Il nome di una serie di condizioni polmonari comprendenti bronchite cronica, enfisema e malattia delle vie aeree ostruttive croniche. Le persone con BPCO hanno difficoltà a respirare a causa del restringimento delle loro vie aeree - opportunamente chiamato ostruzione del flusso d'aria.

Insufficienza renale:

Si riferisce alla cattiva funzione dei reni, probabilmente causata da una riduzione del flusso sanguigno causata da una malattia delle arterie.

Come diagnosticare l'insufficienza cardiaca acuta

Dopo aver esaminato i sintomi, il medico eseguirà diversi test per confermare la diagnosi di insufficienza cardiaca acuta. Per i principianti, ascolteranno i polmoni per sentire eventuali congestioni o anomalie nei ritmi cardiaci.

Altri test comprendono radiografie del torace, analisi del sangue, test da sforzo, elettrocardiogrammi, ecocardiogrammi, angiogrammi, scansioni TC e risonanza magnetica.

Il medico può anche richiedere test di laboratorio per misurare BNP / NT-proBNP, elettroliti, marcatori di funzionalità renale e troponina. L'aumento della presenza di BNP / NT-proBNP rivela una pressione e un volume ventricolare elevati e può aiutare a diagnosticare l'insufficienza cardiaca acuta. Sebbene non esistano "livelli diagnostici" di BNP / NT-proBNP, ci sono tre intervalli che i medici prestano attenzione a

Un BNP minore o uguale a 100 pg / mL è fortemente indicativo di eziologia senza insufficienza cardiaca per il dispnea, BNP da 100 a 400 pg / mL è indeterminato e BNP superiore a 400 pg / mL è fortemente di supporto per AHF.

Anche la misura degli elettroliti è un test diagnostico importante, poiché riflette il decorso clinico di una persona prima dell'insorgenza della malattia. Le variazioni degli elettroliti potrebbero rivelare un problema cardiovascolare o renale di base che potrebbe contribuire all'insufficienza cardiaca acuta.

La misurazione della funzione renale-funzione renale-è importante perché la scarsa funzionalità renale è associata a insufficienza cardiaca acuta

Infine, livelli più alti di troponina si verificano nel 15-70% dei pazienti. Livelli più alti sono spesso osservati in problemi cardiaci, quindi il medico dovrà distinguere la causa dei livelli più alti.

Trattamento per insufficienza cardiaca acuta

I sintomi del momento si presentano, dovresti cercare un trattamento di emergenza. Una volta ricoverato in ospedale, l'obiettivo del medico è quello di stabilizzarti. Di conseguenza, potresti ricevere ossigeno.

Il trattamento è incentrato sulla gestione dei sintomi e sulla prevenzione dei danni a lungo termine. Il trattamento può consistere in farmaci, interventi chirurgici o dispositivi medici.

I farmaci che il medico può prescrivere aiutano a combattere i problemi cardiaci. Questi farmaci comprendono inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE), bloccanti del recettore dell'angiotensina II, beta-bloccanti, digossina, diuretici e antagonisti dell'aldosterone. Il medico può anche raccomandare farmaci per abbassare il colesterolo e anticoagulanti. Gli antibiotici possono essere prescritti se è presente un'infezione.

La chirurgia è un'altra opzione terapeutica per l'insufficienza cardiaca acuta. Interventi chirurgici comuni includono la sostituzione della valvola cardiaca e l'intervento di bypass coronarico. Nella chirurgia di bypass coronarico, un dispositivo può essere impiantato per ripristinare la normale funzione cardiaca. Questi dispositivi includono un pacemaker biventricolare, un defibrillatore cardioverter impiantabile o pompe cardiache. Nei casi più gravi, il medico può raccomandare un trapianto di cuore. Questo viene preso in considerazione solo se altre opzioni terapeutiche non sono efficaci.

Prevenzione e cambiamenti dello stile di vita per AHF

I cambiamenti dello stile di vita sono importanti per mantenere un cuore sano, non solo come misura preventiva, ma anche per il trattamento. Per i principianti, se sei un fumatore, smettere è molto importante e aumenta la frequenza cardiaca, diminuisce il sangue ossigenato e aumenta la pressione sanguigna. Inoltre, i fumatori non sono considerati per i trapianti di cuore.

Altri cambiamenti nello stile di vita includono il mantenimento di un peso corporeo sano, che significa perdere peso in eccesso, mangiare meno sale, ridurre l'assunzione di alcol, ridurre il colesterolo e il grasso ingerito, ridurre lo stress ed esercitare di più.

Prognosi di insufficienza cardiaca acuta

Finché l'insufficienza cardiaca acuta viene diagnosticata in modo tempestivo e il trattamento inizia immediatamente, la prognosi è buona. La maggior parte dei pazienti è in grado di tornare alle loro vite normali con complicazioni minime o nulle. È importante che le raccomandazioni formulate dal medico - sia a livello medico che di regolazione dello stile di vita - siano seguite attentamente perché, dopo insufficienza cardiaca acuta, c'è un rischio più elevato di un altro evento cardiovascolare.

L'obiettivo è quello di vivere il più sano possibile le giuste scelte di stile di vita tra cui mangiare bene, fare esercizio fisico, non fumare, ridurre lo stress e mantenere un peso sano.

Smetti di usare contenitori di plastica mortali
Causa genetica riscontrata nell'ipoacusia indotta da rumore

Lascia Il Tuo Commento