Cheratite da Acanthamoeba: cause, sintomi e consigli di prevenzione
Salute

Cheratite da Acanthamoeba: cause, sintomi e consigli di prevenzione

La cheratite da Acanthamoeba è una rara ma grave infezione dell'occhio, comunemente osservata in lenti a contatto portatrici. È causato da un organismo unicellulare presente in natura chiamato ameba. Possono essere trovati in fonti d'acqua, come l'acqua del rubinetto, vasche idromassaggio e sistemi di terra e fognari, e sono essenzialmente piccoli parassiti che possono causare gravi infezioni agli occhi in coloro che non praticano l'igiene oculare sicura quando usano le lenti a contatto. > I focolai sporadici di cheratite da acanthamoeba si verificano tra i portatori di lenti a contatto, secondo il Centers for Disease Control and Prevention (CDC), poiché molti prodotti per la cura degli occhi sono stati rilasciati sul mercato - che sono stati richiamati - che hanno promosso la cheratite da acanthamoeba.

Cheratite da Acanthamoeba: cause e chi è a rischio?

Le cause di questa grave infezione oculare possono essere varie, ma hanno il tema comune di coinvolgere l'acqua contaminata. L'acqua del rubinetto contaminata sulle lenti a contatto, o anche l'uso di lenti a contatto casalinghe per conservarle e pulirle, nonché indossare i contatti nelle vasche idromassaggio, mentre nuotano o fanno la doccia, possono essere tutte fonti dell'ameba che viene introdotta nell'obiettivo a contatto.

Alcuni ipotizzano che i recenti aumenti delle infezioni oculari legate alle lenti a contatto siano una conseguenza delle soluzioni "senza sfregamento" per la cura della lente, in quanto non sono altrettanto efficaci per la pulizia e la disinfezione delle lenti. Altri credono che i disinfettanti nell'approvvigionamento idrico aggiunti dalle nuove agenzie di protezione ambientale degli Stati Uniti possano aver inavvertitamente potenziato questo rischio microbico, aumentando la probabilità di avere ameba nelle risorse idriche.

Indipendentemente da dove proviene l'ameba, i portatori di lenti a contatto sono i più a rischio di sviluppare la cheratite da acanthamoeba, semplicemente perché si espongono costantemente a potenziali contaminanti oculari. Ciò non significa che coloro che non indossano i contatti siano sicuri, hanno solo un rischio significativamente ridotto. Le seguenti pratiche possono aumentare il rischio:

Disinfezione non corretta dell'obiettivo (ad esempio con acqua di rubinetto o soluzione fatta in casa)

  • Venendo a contatto con acqua contaminata
  • Conservazione e manipolazione non corretta
  • Nuoto, utilizzando una vasca idromassaggio, o la doccia mentre si indossano le lenti
  • Avere una storia di traumi alla cornea
  • I segni e i sintomi della cheratite da Acanthamoeba

Le infezioni da cheratite da Acanthamoeba possono assomigliare ai sintomi di altre infezioni oculari, di cui ce ne sono molte. Se sospetti di avere una grave infezione agli occhi e non sei sicuro della causa, dovresti consultare un oculista il prima possibile. Le infezioni da cheratite da Acanthamoeba possono causare dolore grave e possibile cecità se non trattate. I sintomi delle infezioni da cheratite da acanthamoeba possono includere:

Rossore oculare

  • Dolore oculare
  • Sensibilità alla luce
  • Visione offuscata
  • Lacrimazione eccessiva
  • Sensazione di corpi estranei nell'occhio
  • Diagnosi della cheratite da Acanthamoeba e trattamento

La cosa migliore che si può fare è vedere subito un medico se si verificano i sintomi della cheratite da acanthamoeba, poiché la diagnosi precoce è essenziale per un trattamento efficace e l'evitamento della complicanza. Di solito, un medico non penserà immediatamente che l'infezione agli occhi sia dovuta a un'ameba, ma piuttosto forme più comunemente contratte di infezione oculare, che potrebbero indurle a rivolgersi ad un oculista (optometrista). Lì l'oculista eseguirà test dettagliati per identificare l'organismo esatto sull'occhio che causa l'infezione e quindi prescriverà un trattamento efficace per la cheratite da acanthamoeba.

Consigli per la prevenzione della cheratite da Acanthamoeba

Fortunatamente chi indossa i contatti è relativamente sicuro se pratica bene igiene per gli occhi, e praticando i seguenti suggerimenti, possono essere sicuri di aver fatto tutto il possibile per prevenire l'infezione da ameba dal contatto quotidiano.

Non usare mai acqua di rubinetto:

  • La FDA ha raccomandato che le lenti a contatto non siano esposte ad acqua di alcun tipo Non nuotare, fare la doccia o usare una vasca idromassaggio:
  • È meglio rimuovere le lenti a contatto quando si svolgono queste attività. Se le lenti a contatto sono un must assoluto, l'uso di occhiali da nuoto ermetici può aiutare a ridurre l'esposizione dell'acqua alle lenti a contatto. Immergere le lenti ogni notte:
  • L'uso della soluzione disinfettante ogni notte aiuta ad eliminare l'agente infetto. L'uso di soluzione salina non agirà come disinfettante. Lavarsi la mano:
  • È importante mantenere le mani pulite quando si preparano a maneggiare le lenti a contatto. Esami oculistici regolari:
  • La visita regolare del tuo oculista assicurerà una buona salute degli occhi. Lenti pulite in modo appropriato:
  • Il tuo fornitore di cure oculistiche fornirà istruzioni dettagliate sulla migliore gestione delle lenti a contatto, ed è importante seguirli di conseguenza. Conservare gli obiettivi correttamente:
  • Utilizzare i casi di lenti a contatto che consentono loro di immergersi nella soluzione e possono essere sigillati in modo sicuro sono i migliori. Si consiglia inoltre di sostituire questi casi una volta ogni tre mesi. I contatti indossati possono essere pericolosi per la salute se mantenuti impropriamente. Praticare una buona igiene degli occhi è la migliore forma di protezione contro le infezioni da cheratite acanthamoeba, ma non sarà un deterrente assoluto. I portatori di lenti a contatto dovrebbero consultare i loro operatori oculistici sulle migliori pratiche per la cura degli occhi e quali soluzioni oculistiche sono le migliori per loro. Se qualcuno dei sintomi menzionati in precedenza dovesse presentarsi, è molto importante cercare aiuto immediatamente dal proprio medico.
Notizie settimanali sulla salute: muscoli addominali tirati, olii essenziali per l'infezione all'orecchio, trattamento gastrite erosiva
In attesa di espirare: esercizi di respirazione per ansia, asma e più

Lascia Il Tuo Commento