850 Vite americane salvate a causa di questo...
Salute

850 Vite americane salvate a causa di questo...

Ti godi una passeggiata mattutina con sentieri fiancheggiati di vegetazione? Gli alberi sono belli da vedere e offrono ombra, ma potresti voler dare loro più credito. Un nuovo studio riporta che gli alberi stanno salvando vite.

Recentemente ti ho parlato dei pericoli dell'inquinamento atmosferico e di come questo possa influire negativamente sulla tua salute. Bene, sembra che la vegetazione urbana possa combattere il problema - e salvare più di 850 vite americane ogni anno.

Gli alberi rimuovono gli inquinanti atmosferici, sia gassosi che particolati, attraverso le loro foglie e il terreno. Questi inquinanti vengono quindi assorbiti e formati in acidi. La ricerca precedente ha stimato che gli alberi nelle aree urbane degli Stati Uniti rimuovono 711.000 tonnellate di inquinamento all'anno. L'America ha una copertura degli alberi intorno al 34,2%, molto variabile tra gli stati, ma più verde meglio è, data la nuova ricerca.

Diventa verde e vivi più a lungo

Lo studio, condotto da scienziati della Northern Research della US Forest Service Station in Pennsylvania, ha recentemente pubblicato le loro scoperte sulla rivista Environmental Pollution .

Gli scienziati hanno cercato quattro inquinanti ambientali: biossido di azoto, ozono, biossido di zolfo e particolato inferiore a 2,5 micron (PM2,5) in diametro aerodinamico. Come riportato da Notizie mediche oggi ,PM2,5 è stato collegato a 130.000 morti nel 2005 con emissioni correlate all'ozono che hanno contribuito a 4.700. Gli scienziati hanno fatto le loro stime basandosi su quattro variabili:

L'indice di copertura totale e l'indice di area fogliare su base giornaliera.

Il flusso orario degli inquinanti da e verso le foglie.

Gli effetti della rimozione oraria dell'inquinamento sugli inquinanti concentrazione nell'atmosfera

Impatto sulla salute e valore monetario del cambiamento degli inquinanti

Altre buone notizie per i bevitori di vino
Cause doppia visione (diplopia): malattie tiroidee, ictus e MS

Lascia Il Tuo Commento