L'80% dei pazienti con cancro non smette di fare questo
Malattie

L'80% dei pazienti con cancro non smette di fare questo

Si scopre che gli anziani possono essere alcuni dei pazienti più testardi quando arriva alla cessazione del fumo, secondo una nuova ricerca pubblicata nelle riviste di Gerontologia della serie B: Scienze psicologiche e sociali.

I ricercatori hanno ottenuto i loro dati da circa 11.000 americani, di età compresa tra 50 e 85 anni, che hanno partecipato allo studio sulla salute e la pensione che è un sondaggio in corso iniziato nel 1992. Jason T. Newsom e il suo team di ricercatori stavano tentando di determinare fino a che punto le persone anziane modificano il fumo, il consumo di alcool e comportamenti di partecipazione fisica dopo una diagnosi di malattia cronica (malattie cardiache, cancro, ictus, malattie polmonari e / o diabete). Newsom ha affermato che modificare questi comportamenti particolari dopo una diagnosi di malattia cronica è importante per mantenere la qualità della vita, ridurre il rischio di complicazioni e ulteriori danni e prolungare la durata della vita.

I risultati hanno mostrato che mentre una diagnosi di una qualsiasi di queste condizioni ha portato i fumatori a ridurre il numero di sigarette che fumavano; solo il 19% dei partecipanti con diagnosi di malattia polmonare ha effettivamente smesso di fumare entro 2 anni. I risultati non associati alla cessazione dell'abitudine al fumo hanno mostrato che i cambiamenti nella partecipazione agli esercizi non miglioravano in seguito alla diagnosi di una condizione cronica. Tuttavia, i pazienti a cui è stato diagnosticato un cancro, una malattia polmonare e un ictus hanno effettivamente ridotto la loro percentuale di attività fisica. I ricercatori osservano che ciò potrebbe essere dovuto alle limitazioni fisiche che questi individui hanno a causa del danno che queste malattie causano. Inoltre, gli individui a cui era stata diagnosticata una malattia cardiaca, ictus, diabete, cancro e malattie polmonari riducevano significativamente il consumo di alcol.

Perché gli anziani non smettono di fumare

Il fatto che oltre l'80% delle persone diagnosticate con malattia polmonare non smettere di fumare è inquietante perché oltre alla broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), l'asma e altre malattie polmonari croniche, il fumo può anche portare al cancro del polmone. Il cancro al polmone è una malattia grave che provoca un ampio danno e può portare alla morte. Secondo Health Canada, il rischio di cancro del polmone aumenta sostanzialmente con l'ammontare di un individuo fuma, il numero di anni passati a fumare e il più giovane che una persona inizia a fumare. Il rischio di morire di cancro ai polmoni è fino a 25 volte superiore nei fumatori rispetto ai non fumatori. Ricerche precedenti hanno dimostrato che l'80% dei decessi per cancro al polmone è correlato al fumo. Tuttavia, l'esposizione di seconda mano al fumo può anche causare il cancro ai polmoni. Il rischio di sviluppare il cancro ai polmoni a causa dell'esposizione di seconda mano è maggiore per le persone che vivono con un fumatore. La buona notizia è che se smetti di fumare, il tuo rischio di cancro ai polmoni diminuirà. Dieci anni dopo aver smesso di fumare, il rischio di cancro ai polmoni è da un terzo a metà di quello di un fumatore. Se vivi con un non fumatore, ne trarranno beneficio anche se smetterai di fumare perché anche il danno ai loro polmoni sarà ridotto.

Alcuni cambiamenti socio-demografici che sono stati notati dai ricercatori:

1. Le donne e le persone più giovani avevano maggiori probabilità di diminuire la partecipazione agli esercizi e diminuire il consumo di alcol

2. Le persone che avevano un'istruzione superiore avevano maggiori probabilità di smettere di fumare, aumentare la partecipazione degli esercizi e diminuire il consumo di alcol

Questa ricerca fornisce una panoramica sulla necessità di spiegare il rischio di continuare a fumare per la popolazione anziana, specialmente dopo la diagnosi di malattia polmonare. Il fumo continuo dopo la diagnosi può portare a ulteriori danni e aumentare il rischio di morte in questi pazienti. I pazienti devono essere istruiti sui cambiamenti dello stile di vita dopo la diagnosi per migliorare la qualità della loro vita e prolungarne la durata.

Gene trovato per sopprimere le cellule tumorali nel melanoma
Nuova strategia per combattere il cancro scoperto utilizzando il composto naturale

Lascia Il Tuo Commento