6 Modi naturali per prevenire il morbo di Alzheimer
Organi

6 Modi naturali per prevenire il morbo di Alzheimer

Il morbo di Alzheimer sta raggiungendo proporzioni quasi epiche in Nord America. In effetti, se fosse contagioso, sarebbe classificato come un'epidemia. ABC News ha recentemente riportato che circa 10 milioni di baby boomer svilupperanno la malattia di Alzheimer. Questo è uno su otto persone di età superiore ai 65 anni. L'aumento dei tassi di prevalenza e l'incapacità di trovare una vera cura, sta rendendo medici e ricercatori a ripensare la loro strategia. E lasciati ispirare dal vecchio detto, prevenire è meglio che curare.

I ricercatori stanno imparando che può essere possibile prevenire o ritardare i sintomi della malattia di Alzheimer attraverso una combinazione di abitudini salutari. Hanno diviso ampiamente questi in sei gruppi che mostrano come evitare e prevenire la malattia di Alzheimer. La cosa buona è che tutti sono alla tua portata, quindi puoi incorporarli facilmente nel tuo stile di vita e ridurre il rischio di sviluppare questa condizione spaventosa.

6 consigli per prevenire il morbo di Alzheimer

1. Esercita il tuo corpo

Per prevenire la malattia di Alzheimer, le prove più convincenti indicano l'esercizio fisico. Infatti, secondo il Dr. R. Petersen della Mayo Clinic, l'esercizio fisico regolare è addirittura migliore delle terapie per la prevenzione e il trattamento del morbo di Alzheimer.

La Fondazione per la ricerca e la prevenzione dell'Alzheimer ha studi per dimostrare che l'esercizio fisico riduce il rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer del 50%.

In uno studio, i ricercatori hanno allevato topi per sviluppare una placca specifica nel cervello vista nella malattia di Alzheimer. Alcuni di questi topi sono stati quindi autorizzati a esercitare. Il cervello dei topi sedentari è stato crivellato con la placca. Ma il cervello dei topi fisicamente attivi mostrava il 50-80% in meno di placca. Ulteriori ricerche hanno dimostrato che l'esercizio produce più di una determinata sostanza chimica nel cervello che impedisce l'accumulo di placca. L'esercizio ha anche comportato un miglioramento della circolazione nel cervello, portando la placca dal cervello al fegato dove è distrutta.

Qualsiasi esercizio che può aumentare la frequenza cardiaca per 30-40 minuti, da tre a quattro volte alla settimana, può Riduci il rischio di questa terribile malattia.

Non devi fare jogging o iscriverti a un abbonamento a una palestra. Cerca piccoli modi per aggiungere più movimento nella tua giornata. Parcheggia in fondo al parcheggio, prendi le scale, porta la tua spesa, o cammina su e giù mentre parla al cellulare.

Anche le attività di routine come il giardinaggio, la pulizia o il bucato contano come esercizio. Prova lo yoga, il tai chi o gli esercizi usando i dischi di equilibrio o le palle di equilibrio. Attaccati alla tua routine per un mese. Dopo un mese, diventerà la tua seconda natura e non realizzerai nemmeno che lo stai facendo.

2. Esercita il tuo cervello

Questo non è solo il più semplice dei sei suggerimenti. È il più divertente. Le ricerche dimostrano che coloro che continuano a imparare cose nuove durante la loro vita e sfidano il loro cervello hanno meno probabilità di sviluppare la malattia e la demenza di Alzheimer, quindi rendi un punto per rimanere mentalmente attivo.

Metti da parte ogni giorno il tempo per stimolare le cellule cerebrali. Ci sono molte cose divertenti che puoi fare. Prova e impara una nuova lingua, prendi uno strumento musicale, impara a suonare alcune basi, prova a usare la forchetta o il cucchiaio con l'altra mano mentre mangi.

Esercitati nella tua memoria. Vedi se riesci a ricordare tutti gli stati del tuo paese. E le loro maiuscole.
Se non puoi, nessun problema. Ora hai qualcosa da dedicare all'apprendimento. Quando sei stanco del lavoro del cervello, passa al gioco del cervello. Rompicapo e giochi di strategia forniscono un ottimo allenamento mentale e aumentano la capacità di formare e mantenere le associazioni cognitive. Crea un cruciverba o Sudoku, o gioca a giochi da tavolo o carte. Ricorda, quando si tratta del tuo cervello, se non lo usi, lo perdi.
3. Sleep

L'importanza di questa attività non può essere trascurata. Il nostro cervello ha bisogno di un sonno regolare e riposante per poter funzionare bene. La mancanza di sonno riduce la capacità di pensare, risolvere problemi e ricordare le cose. Se la perdita di sonno notturno rallenta il tuo modo di pensare e influenza il tuo umore, potresti avere un rischio maggiore di sviluppare sintomi di malattia di Alzheimer.

Invecchiando, potrebbe diventare più difficile ottenere le otto ore di sonno richieste ogni notte, quindi ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a dormire meglio:

Stabilisci un programma di sonno regolare. Per cambiare, imposta la sveglia per andare a dormire.
Elimina il pisolino. Se non riesci a eliminarlo completamente, fai il pisolino per non più di 30 minuti nel primo pomeriggio, il più lontano dal tuo sonno come possibile.
Mantenere l'ambiente del sonno. La tua camera da letto è per dormire (e sesso). Buttare fuori quella TV.
Rilassa il tuo corpo. Un bagno caldo prima del sonno rilassa i muscoli e prepara il corpo a dormire

4. De-stress per ridurre il rischio di malattia di Alzheimer

Lo stress ripetuto, o anche lo stress continuo può diventare una malattia cronica e prendere un pesante tributo al cervello. Può ostacolare la crescita delle cellule nervose e anche causare il restringimento dell'ippocampo, l'area di memoria chiave del cervello. Tenere a bada lo stress gioca un ruolo enorme nel ridurre il rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer e la demenza. Ma come tutti sapete, tenere lontano lo stress è più facile a dirsi che a farsi, quindi ecco alcune tecniche che potrebbero aiutarvi a ridurre lo stress:

Respirazione. La respirazione addominale profonda può aiutare a contrastare lo stress
Rilassamento quotidiano. Sia che stiate facendo una passeggiata nel parco, giocando con il vostro cane, facendo yoga o rilassandovi in ​​un bagno rilassante, un programma regolare aiuta molto ad affliggervi.
Guarigione cosmica Regolare meditazione, preghiera, riflessione e pratica religiosa possono immunizzarvi contro gli effetti dannosi dello stress.

5. Sii social

Invecchiando, tendiamo a ritirarci in una shell. Ciò potrebbe essere dovuto alla nostra salute, al nostro stato finanziario o alla perdita di una persona cara. È durante questi periodi che dobbiamo essere più socialmente attivi.

Ricorda, gli esseri umani sono creature altamente sociali. Non possiamo prosperare in isolamento, e allo stesso modo, il tuo cervello ha bisogno di sostegno sociale per evitare l'Alzheimer. Gli studi dimostrano che più siamo socialmente attivi, meglio faremo test di memoria e test di funzionalità cognitiva. Quindi rendi la tua vita sociale una priorità. Puoi aumentare i tuoi contatti attraverso il volontariato, l'iscrizione a un club o la ricerca di appuntamenti online. Oppure invita semplicemente il tuo vicino per una chat. Molto può succedere con una tazza di caffè.

6. Nutri il tuo cervello

Proprio come il resto del tuo corpo, il tuo cervello ha bisogno di una dieta nutriente per funzionare al meglio.
Come puoi vedere, se dobbiamo evitare un'altra generazione di questa temuta malattia, c'è qualcosa che può essere fatto. Quindi, come dice una famosa azienda... Just Do It!

Perché dovresti mangiare più uova
Stile di vita sedentario può aumentare il rischio di cancro

Lascia Il Tuo Commento