4 Segni che non sei pronto per la stagione influenzale
Malattie

4 Segni che non sei pronto per la stagione influenzale

Sì, ho appena avuto il vaccino antinfluenzale questa settimana. Sono pronto a superare la stagione di probabile malattia senza essere messo da parte al divano con una scatola di kleenex e un facile accesso al bagno.

Siediti vicino a qualcuno che sta tagliando via e febbricitante di sudore - senza nessuna via di fuga disponibile - e starò bene nei giorni a venire... giusto?

Beh, non necessariamente. Anche la cattura di una malattia non può essere sempre attribuita ai recidivi. L'influenza, o l'influenza, tipicamente viene trasmessa attraverso l'aria da colpi di tosse o starnuti, creando un aerosol che contiene il virus.

Può anche essere trasmesso per contatto diretto con le secrezioni nasali, o attraverso il contatto con superfici contaminate. Quindi, se qualcuno ha soffiato il naso, potrebbero averlo tra le mani e diffonderlo toccando i pulsanti dell'ascensore, i parapetti e così via. I virus possono rimanere attaccati su superfici come casse e bancomat per 48 ore.

Per l'avvio, l'influenza può essere seria, specialmente per gli anziani che hanno un sistema immunitario che non è in grado di armare il virus. L'influenza può portare a una polmonite, che può essere mortale.

Ecco perché sto sempre assillando i miei genitori per assicurarmi che si prendano cura di loro stessi in questo periodo dell'anno - a volte devi nagare! "Papà, non pensi di poter posare il giornale e uscire per una passeggiata al mattino?" "Mamma, so che hai detto che non hai un grande appetito, ma mangi abbastanza per pranzo? Hai bisogno di mangiare! "

LETTURA CORRELATA: Avvertenza: la perdita dell'odore è considerata segno di mortalità

Quindi, se pensi di essere pronto per la stagione influenzale, dagli un pensiero serio. So di esserlo. È molto più che prendere la vaccinazione antinfluenzale. In effetti, ci sono alcuni segni che potresti sorprendere che potrebbero disabilitare il tuo sistema immunitario, sabotare la tua capacità di combattere l'influenza e rimanere in salute. Ecco quattro cose che devi sapere:

1. Hai un debole per i dolci.

Dolci, biscotti e cioccolato potrebbero tentarti in ogni momento in questo periodo dell'anno. Oppure potresti essere come me e avere una scorta di mandorle ricoperte di cioccolato (le mandorle sono salutari, giusto?) Nel vano portaoggetti della tua auto, solo perché.

Beh, mangiare troppo zucchero è un'abitudine comune, ma non si limita a fare i chili e fa aumentare il livello di zucchero nel sangue. Può fare un numero sul tuo sistema immunitario, un giocatore chiave nel modo in cui il tuo corpo calcia l'infezione al marciapiede.

Uno studio pubblicato nel American Journal of Clinical Nutrition ha scoperto che mangiare 100 grammi di zucchero - trovato in tre lattine di soda - significativamente ostacolato la capacità dei globuli bianchi di uccidere i batteri per un massimo di cinque ore dopo. Al culmine della soppressione immunitaria, circa due ore dopo aver consumato zucchero, questa importante funzione dei globuli bianchi è stata ridotta di ben il 50%. Nessuno lo vuole nella stagione influenzale!

Pensavo che tutti noi avessimo l'influenza a gennaio perché visitammo amici e parenti durante le vacanze e fummo esposti a molti più germi. Ora capisco che il nostro sistema immunitario è stato soppresso da tutti i dolci che stavamo mangiando. Non avrei mai rifiutato lo zabaione fatto in casa, ma quest'anno farò molta più attenzione.

Nello studio, anche il succo d'arancia appena spremuto ha parzialmente paralizzato i globuli bianchi, quindi non sono solo i dolci. Il succo di frutta è una bomba di zucchero naturale concentrata (comprese le non zuccherate, non dalle opzioni concentrate); sei sempre meglio mangiare il frutto stesso con tutte le sue fibre e sostanze nutritive sane.

Cosa fare? Siate consapevoli, soprattutto in un momento in cui scorre il biscotto di Natale. Limita la quantità di cibi dolci che mangi e goditi davvero quelli che scegli di indulgere in loro. Mangiali lentamente, rendendo ogni boccone durare. Un altro buon consiglio è imparare a gustare l'odore dei dolci senza doverli mangiare. Entra in una panetteria per una buona dose aromatica e poi fai una rapida uscita prima di decidere di acquistare

Hai una festa da fare? Conosco questa strategia da anni, ma raramente la metto in pratica: mangio sempre un buon pasto prima di uscire. Semplicemente non sperimenterai tanto le voglie. Sono sempre in attesa di un ottimo cibo per le feste, ma so che il mio sistema immunitario ne trarrà beneficio se mangio in anticipo.

Per la tua routine quotidiana, prova a pianificare e preparare i tuoi pasti, così non sarai tentato di immergerti nella vaschetta dei biscotti per annullare la tua fame.

LETTURA CORRELATA: Potenzia il tuo sistema immunitario condividendo i germi?

2. Il tuo naso è secco.

Potrebbe non essere sempre comodo, ma un naso che cola è una buona difesa contro l'influenza. Questo perché il muco intrappola i virus e li elimina dal corpo. Se i passaggi nasali sono troppo asciutti, i germi hanno un tempo più facile per entrare e prendere piede.

Se la secchezza è solo temporanea, puoi irrigare i passaggi nasali con una bottiglia di soluzione salina o un neti, un contenitore usato risciacquare la tua cavità nasale. Il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) raccomanda l'uso di acqua in bottiglia che è stata distillata o sterilizzata, oppure l'acqua del rubinetto filtrata o bollita per diversi minuti e poi lasciata raffreddare.

Un umidificatore può anche aiutare. Gli scienziati dicono che l'aria molto umida potrebbe essere tossica per i virus dell'influenza perché le goccioline che contengono il virus si restringono rapidamente in ambienti aridi, consentendo loro di galleggiare più a lungo. Mentre non ti accorgi nemmeno che sta accadendo, l'aria umida dovrebbe tenere quelle gocce pesanti in modo che cadano sul pavimento più velocemente. Cerca un umidificatore che mantenga il livello di umidità tra il 40 e il 60 percento.

Se l'aridità è un problema cronico, tuttavia, fissa un appuntamento con il medico per determinare la causa sottostante.

3. Non bevi abbastanza.

Probabilmente ti è stato detto di avere molti liquidi quando sei malato. Cosa c'è di più rilassante del brodo fatto in casa con riso e verdure? C'è una buona ragione per l'idratazione. Il tuo corpo ha bisogno di molta acqua per scovare le tossine.

Questo può funzionare a tuo beneficio quando sei in buona salute, a mantenere il rossore fuori dalle cose indesiderate, inutilizzabili e potenziare il sistema immunitario, in modo da rendere l'assunzione di liquidi una priorità regolare.

Anche caffè e tè sono fonti accettabili, ma limitare quelli con caffeina perché troppo può essere disidratante.

Mentre otto bicchieri sono una guida, quanta fluidità si dovrebbe bere ogni giorno varia da persona a persona. Fondamentalmente, stai bevendo la giusta quantità se la tua urina è di un giallo pallido.

4. Bevi acqua buona.

Certo, prendiamo la nostra acqua potabile per scontata. Noi non viviamo in paesi in via di sviluppo dove dobbiamo preoccuparci della siccità e della carestia e trascinarci contenitori d'acqua per miglia fino alla nostra pentola di casa. Accendiamo il rubinetto, in modo semplice e semplice.

Ma la pulizia della tua acqua potabile può e ha un ruolo nel fatto che tu ti ammali o no. Molti esperti dicono che ben 25 milioni di americani bevono acqua potabile che contiene oltre i livelli sicuri di arsenico determinati dall'Agenzia per la protezione dell'ambiente (EPA).

L'EPA regola i sistemi di approvvigionamento idrico pubblici, ma non ha alcuna autorità per regolamentare i pozzi per bere privati, sebbene alcuni governi statali o locali abbiano regole per proteggere le persone che usano i pozzi. Non hanno esperti che effettuano controlli regolari sulla fonte e sulla qualità dell'acqua, quindi i residenti devono assicurarsi che la loro acqua sia sottoposta a test di sicurezza.

La maggior parte dell'arsenico entra nell'approvvigionamento idrico da depositi naturali nel terreno o da inquinamento industriale e agricolo. Il problema è che l'arsenico è stato associato a diversi tipi di cancro e influenza la risposta immunitaria all'influenza suina.

I ricercatori del Marine Biological Laboratory e della Dartmouth Medical School hanno inoculato due gruppi di topi con il virus H1N1. Il gruppo che aveva trascorso cinque settimane a bere acqua contaminata dall'arsenico sviluppò sistemi immunitari soppressi, e molti morirono. I topi che non hanno bevuto l'acqua hanno avuto l'influenza ma si sono completamente ripresi.

I batteri dell'intestino possono determinare il rischio di cancro al colon
Studio avverte le donne: hai bisogno di una mammografia annuale prima di te

Lascia Il Tuo Commento