Il 30% dei canadesi non prende correttamente le ricette: Sondaggio
Salute

Il 30% dei canadesi non prende correttamente le ricette: Sondaggio

Circa il 30% dei canadesi non sta prendendo i farmaci come prescritto, secondo un sondaggio del canadese Associazione farmacisti (CPhA).

Citando ripetute visite a cliniche e pronto soccorso, malattie ricorrenti e peggioramento delle condizioni mediche, CPhA sollecita programmi ampliati per la consulenza e i servizi sanitari.

Il sondaggio, condotto all'inizio di quest'anno, rivela che 25 il percento dei canadesi non ha compilato una prescrizione o ha assunto meno farmaci di quanto prescritto. E tra le persone che hanno preso correttamente la prescrizione, il 30 per cento ha smesso di prendere i farmaci prima che fosse loro consigliato.

Tra i canadesi che non hanno soddisfatto le loro prescrizioni, il 20 per cento ha attribuito la loro non adesione al fatto che il loro piano di droga non copriva tutti i costi, mentre il 12 percento dichiarava di non avere l'assicurazione.

Di quei canadesi che non prendevano i farmaci come prescritto o smettevano di prendere i farmaci, il 45% disse di sentirsi meglio e non vide nulla motivo per continuare, il 18% ritiene che i farmaci non li stiano aiutando o li abbia fatti sentire male. E l'8% ha affermato che non potevano permettersi di continuare a prendere il farmaco.

Negli Stati Uniti si stima che tre americani su quattro non assumano i farmaci come prescritto, secondo l'American Heart Association. Secondo i dati del 2013, 125.000 americani muoiono a causa di non assumere correttamente i loro farmaci. E l'associazione stima che costa all'economia degli Stati Uniti 300 miliardi di dollari l'anno in visite mediche, visite al pronto soccorso e ricoveri.

Mentre assumere i farmaci prescritti è una decisione personale, e può essere influenzata da vari fattori di costo, gusto e difficoltà a deglutire, l'Associazione del cuore ha detto che non prendere sul serio i farmaci non farà che peggiorare le cose.

I risultati canadesi arrivano subito dopo un sondaggio nazionale che mostra il supporto di un programma farmacaro pan-canadese.

"C'è un chiaro necessità di una politica di farmacoterapia per colmare le lacune tra i sistemi pubblici e privati ​​per garantire che nessun canadese sia lasciato senza copertura adeguata ", ha dichiarato Perry Eisenschmid, CEO, Canadian Pharmacists Association.

" Dobbiamo anche fornire le soluzioni per l'aderenza al farmaco problemi che costano il nostro sistema sanitario. "

Eisenschmid ha detto che i farmacisti sono in una posizione ideale per migliorare la gestione delle malattie croniche, aumentare gli sforzi per la promozione della salute e contribuire alla riduzione dei costi dell'assistenza sanitaria, incoraggiando l'uso ottimale dei farmaci. CPhA stima che oltre 600 milioni di prescrizioni vengono riempite ogni anno dai 390.000 farmacisti del paese.

Fonti:
//www.pharmacists.ca/index.cfm/news-events/news/failure-to- take-meds-porta-a-un peggioramento-salute-risultati-e-aumento-costi-to-sanitario /
//www.heart.org/HEARTORG/Conditions/More/ConsumerHealthCare/Medication-Adherence -prendere-Your-Meds-as-Directed_UCM_453329_Article.jsp

I livelli di colesterolo HDL aumentati con estratti di alghe possono contrastare gli effetti delle diete ad alto contenuto calorico
Le donne vedove hanno un rischio minore di fragilità rispetto alle donne sposate

Lascia Il Tuo Commento